Giorno della Memoria 2019, ecco tutti gli appuntamenti a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Giorno della Memoria 2019, ecco tutti gli appuntamenti a Perugia
Giornata Memoria

Giorno della Memoria 2019, ecco tutti gli appuntamenti a Perugia

© Protetto da Copyright DMCA

In occasione del Giorno della Memoria 2019, che si celebra il prossimo 27 gennaio, il Comune di Perugia e l’Associazione Italia – Israele di Perugia, con la collaborazione di Avis comunale di Perugia, Avis Giovani Perugia e MunusArts& Culture, hanno organizzato a Palazzo della Penna, a partire dalle 17,00 di domenica, il concerto “Musiche erranti per non dimenticare”. MoséChiavoni al clarinetto e clarinetto basso e Francesco Ciarfuglia al pianoforte eseguiranno, per l’occasione, brani della tradizione ebraica. L’ingresso al concerto è gratuito.

Sempre domenica 27 gennaio, alla Sala dei Notari si terrà l’appuntamento “Aquile Randagie. Gli scout che si ribellaroo al fascismo”, approfondimento storico con testimonianze dirette e contributi multimediali, a cura di Ente e Fondazione Baden.

Mercoledì 30 gennaio seguirà, quindi, un importante momento di riflessione sulla Shoah, rivolto soprattutto ai giovani delle scuole, alla Sala dei Notari, a partire dalle 9,30. Il libro “Un mondo che non si dimentica. La Shoah” di Israel Cesare Moscati sarà, infatti, l’occasione per non dimenticare la storia e per sensibilizzare sempre più le giovani generazioni al rispetto e alla tolleranza. All’incontro interverranno, insieme all’autore, l’assessore alla Cultura del Comune di Perugia Teresa Severini, il Presidente del Consiglio comunale Leonardo Varasano, Maria Cristina Canuti, assessore alle Politiche sociali del Comune di Deruta, Maria Luciana Buseghin ed Emanuele Piccioni, in rappresentanza dell’Associazione Italia – Israele, Marco Terzetti per l’Associazione nazionale ex internati, sezione di Perugia e Fabrizio Rasimelli, Presidente Avis comunale. Seguirà anche la proiezione del cinedocumentario dello stesso Moscati “Alla ricerca delle radici del male”, una produzione Clipper Media e Rai Cinema.

Intanto, già oggi (Giovedì 24 gennaio), il cinema PostModernissimo, in collaborazione conl’Istituto Tedesco Perugia e il Goethe-Institut, presenta un evento speciale che prevede una rassegna di quattro inediti capolavori. Mentre in TerzaSala si alterneranno, durante la giornata, “The Dead Nation”, “I bambini di Rue saint-Maur” e “Chi scriverà la nostra storia”, alle 21.00 la regista BrittaWauer presenterà al pubblico il suo “Nel cielo, sotto la terra” (proiezione in VOST, tedesco con sottotitoli in italiano). Il film, inedito in Italia, narra attraverso tante piccole e grandi vicende che s’intrecciano all’ombra del più importante cimitero ebraico di Berlino, la storia e la memoria della Germania lungo il Novecento. Al tempo stesso lieve e profondo, il film della regista berlinese è un invito a non dimenticare il passato, per capire il presente. Dopo la proiezione seguirà una dibattito con il pubblico. L’ingresso prevede un biglietto di ingresso a prezzo speciale di 5 Euro.

Venerdì 25 gennaio, infine, alla Sala dei Notari, alle 9,30 i ragazzi delle scuole perugine avrannol’opportunità di incontrare Vivi Salomon, figlia di sopravvissuti alla Shoah, nell’ambito dell’iniziativa “Shoah, i figli dei sopravvissuti”, organizzata dall’Isuc, in collaborazione con la Regione dell’Umbria e l’Ufficio Scolastico Regionale e che prevede, a partire da martedì 22 a mercoledì 30 gennaio, analoghi appuntamenti anche ad Assisi, Narni, Spoleto, Terni e Umbertide.

All’incontro perugino parteciperanno il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, il Prefetto Claudio Sgaraglia, Donatella Porzi, Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione dell’Umbria, Antonella Iunti, dirigente dell’USR e Mario Tosti, Presidente ISUC.

Sempre Venerdì 25 gennaio, alle ore 16.30, presso il Museo civico di Palazzo della Penna, si terrà l’evento “La memoria dell’Olocausto” nel corso del quale Pasquale Guerra, coadiuvato dagli studenti del Liceo classico “Annibale Mariotti” di Perugia, ripercorrerà le tragiche vicende che hanno segnato la storia dell’Umanità. In occasione del centenario della sua nascita, un approfondimento sarà dedicato a Primo Levi, la cui penna ha offerto una delle più alte testimonianze sulla tragica realtà dei lager in Se questo è un uomo (1947) dove ha descritto la sua esperienza di ebreo deportato ad Auschwitz. L’evento, organizzato dal Circolo dei lettori di Perugia in collaborazione con MunusArts&Culture, è a ingresso libero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*