Federfarma Umbria e Agesci Regione Umbria firmano protocollo a supporto del movimento scoutistico regionale

Federfarma Umbria e Agesci Regione Umbria firmano protocollo a supporto del movimento scoutistico regionale

Federfarma Umbria e Agesci Regione Umbria firmano protocollo a supporto del movimento scoutistico regionale

Andare incontro ai giovani, favorendo la ripresa dell’attività scoutistica in piena sicurezza e dando al tempo stesso anche un segnale prezioso per l’immediato futuro. E’ questo il percorso comune che Federfarma Umbria e Agesci Regione Umbria hanno intrapreso attraverso la firma di un protocollo che consentirà l’attività di testing su base volontaria con test antigenici rapidi effettuabili nelle farmacie umbre aderenti. Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) è un’associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, nel tempo libero e nelle attività extrascolastiche, alla formazione della persona secondo i principi ed il metodo dello scoutismo, adattato ai ragazzi nella realtà sociale italiana di oggi.

Federfarma Umbria dal canto suo, grazie anche ad analoghe iniziative con il mondo dello sport, come l’importante Protocollo ‘Sport Sicuro’ siglato con il Coni Umbria e l’accordo con la Regione Umbria che fino a poche settimane fa ha consentito l’effettuazione di tamponi per la popolazione scolastica con l’importante supporto economico garantito dalle risorse di fondi comunitari, conferma il suo interesse e l’attenzione alle dinamiche dei movimenti giovanili, mostrandosi sempre disponibile a garantire la tutela della salute.

Ed in virtù della capillarità delle farmacie, distribuite su tutto il territorio regionale, assicura la preziosa funzione di presidio sanitario a disposizione del cittadino. “Siamo ben felici di poter mettere a disposizione le farmacie per consentire l’effettuazione di test antigenici rapidi alla popolazione scoutistica – sottolinea il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani -. Tra l’altro questo protocollo, così come quello siglato con il Coni Umbria, ci consente sviluppare in futuro altri progetti tra farmacie e rete giovanile, all’insegna del benessere e dei corretti stili di vita, concetti che non devono assolutamente essere trascurati”.

“Ripartire in sicurezza! Dopo mesi in cui abbiamo sperimentato modalità nuove all’interno dello scoutismo umbro, tutti i gruppi hanno potuto tornare a svolgere attività in presenza. Più di 2.400 tra giovani e capi hanno ripreso “lo zaino” pronti a partire per le attività estive – commentano da Agesci Umbria – , attività che saranno caratterizzate da responsabilità e rispetto delle normative di prevenzione ma anche dalla necessità di ritrovarci in serenità. Da qui l’esigenza imprescindibile di effettuare tamponi; siamo quindi grati a Federfarma che si è dimostrata sensibile e ha messo a disposizione delle famiglie la rete delle farmacie umbre aderenti. Come Agesci crediamo nelle sinergie che si possono sviluppare tra associazioni e che sono normalmente prodromiche al moltiplicarsi di occasioni e di opportunità”.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*