“Veni, vidi, bici! Sulle strade del nodino” con FIAB Perugia Pedala, SciogliAMO il Nodo di Perugia e Il Giardino di Francesca

Veni vidi bici sulle strade del nodino con FIAB Perugia Pedala

“Veni, vidi, bici! Sulle strade del nodino” con FIAB Perugia Pedala, SciogliAMO il Nodo di Perugia e Il Giardino di Francesca

Pedalare immersi nella nebbia e nonostante tutto scoprire quanta bellezza abbiamo vicino, spesso nascosta ai nostri occhi, o incapaci di vederla: a pensarci, forse non poteva esserci clima migliore per la pedalata nei luoghi nei quali dovrebbe passare il Nodino di Perugia, qualora fosse realizzato.


Fonte: Fiab Perugia Pedala


Grazie alla generosa accoglienza delle persone che vivono e lavorano in questi luoghi, abbiamo potuto ascoltare dalla loro voce la storia dei luoghi, delle ricchezze artistiche e naturali, oppure delle realtà produttive, così come la preoccupazione per quello che significherebbe la realizzazione del Nodino: essi non stanno difendendo un interesse privato, peraltro più che legittimo, ma un bene pubblico e collettivo come il paesaggio.

Paesaggio che non è solo bellezza, ma anche biodiversità, ricchezza da valorizzare, economia diffusa e sostenibile.

Rappresentanti del Coordinamento Sciogliamo il Nodo ci hanno illustrato la storia del borgo di Collestrada e spiegato come il tracciato previsto della variante stradale provocherà un impatto irreversibile nella zona protetta sottostante.

La visita all’Agriturismo Miralduolo della famiglia Giorgi e all’azienda vinicola Terre Margaritelli è stata l’occasione per apprezzare il ruolo dell’economia diffusa e sostenibile di cui il nostro territorio può giovarsi, mentre la piccola perla della Chiesetta della Madonnuccia Ciribifera, oggetto di un recente restauro e che vanta al suo interno stupendi affreschi che qualcuno attribuisce alla mano del Perugino, è la testimonianza di come i nostri dintorni siano ricchi di tanti luoghi “nascosti” che meriterebbero maggior considerazione.

Il pranzo finale grazie alla squisita ospitalità dell’associazione Sagra della Rucola presso il CVA di Sant’Andrea di Agliano ha suggellato questa bellissima giornata di bici immersi nel nostro territorio, quel territorio che non è un principio astratto da evocare, ma luogo fisico e concreto; agli amministratori della cosa pubblica spetta il compito di tutelarlo e promuoverlo, anche per le future generazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*