Coronavirus, esercito arruola medici laureati senza concorso

 
Chiama o scrivi in redazione


Finalmente arriva l'Esercito a Fontivegge, Strade sicure a partire dal 7 settembre

di Martina Rastelli
Coronavirus, esercito arruola medici laureati senza concorso.
L’emergenza coronavirus chiede ancora una volta un grande sforzo da parte di tutti, e soprattutto da parte dei medici. L’Esercito Italiano arruola 120 ufficiali medici e 200 sottufficiali infermieri. 

I cittadini italiani, aspiranti all’arruolamento, devono rispettare alcuni requisiti: non devono superare il 45esimo anno d’età, non devono essere già stati giudicati permanentemente non idonei al servizio militare, non devono essere stati condannati per delitti non colposi, o essere stati espulsi nelle Forze Armate.

Tutti gli aspiranti per il posto da ufficiale medico devono possedere i seguenti titoli di studio: laurea magistrale in medicina e chirurgia e della relativa abilitazione all’esercizio della professione; per il posto da sottufficiale infermiere:  laurea in scienze infermieristiche e della relativa abilitazione professionale.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Fiorini al comune sospensione Tari, bollette e altro

Esercito, domanda di arruolamento

Le domande di arruolamento dovranno essere presentate in maniera telematica, esclusivamente tramite il “Portale dei concorsi on line del Ministero della Difesa

Gli aspiranti dovranno allegare alla domanda d’impiego, un curriculum vitae, redatto secondo il formato europeo, che descriva le esperienze di studio e professionali svolte.

Fasi dell’arruolamento

Gli aspiranti all’arruolamento che riceveranno la convocazione, saranno soggetti al riconoscimento dell’idoneità psicofisica al servizio militare presso le strutture sanitarie di Forza Armata.

Coloro che verranno giudicati in possesso dell’idoneità al servizio militare, verranno avviati presso gli Enti di impiego.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*