Previsioni meteo, anomalie climatiche su Pacifico, arriva La Niña

Quali potrebbero essere le influenze sul clima a livello emisferico e in Italia?

Previsioni meteo, anomalie climatiche su Pacifico, arriva La Niña

Previsioni meteo, anomalie climatiche su Pacifico, arriva La Niña

Previsioni meteo – Un’estrema variabilità sta condizionando questa seconda metà di Agosto, caratterizzata da frequenti temporali alternate a fiammate di caldo. Le cause vanno ricercate nel comportamento di alcuni indici atmosferici a scala globale. Occhi puntati in particolare sulle anomalie climatiche in atto sull’Oceano Pacifico, che lasciano presupporre l’arrivo della Poggia il mouse sul rosso per sapere NiñaMa di cosa si tratta? Facciamo il punto della situazione cercando di capire perché già da fine Agosto in poi potrebbero esserci CATTIVE NOTIZIE.

Il fenomeno della Niña indica sostanzialmente un raffreddamento della temperatura delle acque superficiali dell’Oceano Pacifico centrale ed orientale dovuto a particolari condizioni climatiche che possono variare da un anno all’altro. Infatti questo evento non sempre si verifica ed anzi negli ultimi anni è spesso soppiantato dal fenomeno opposto: il Niño, ossia un riscaldamento delle acque del Pacifico.

Come possiamo vedere dalla mappa sottostante, l’ultimo rilevamento della temperatura superficiale delle acque dell’Oceano Pacifico (giugno-luglio 2022) era superiore alla media stagionale (+0,8°C), mentre ora pare esserci un cambio di scenario con una tendenza al ribasso (+0,4°C). Nei prossimi mesi tale valore potrebbe scendere ancora, attestandosi al di sotto dello zero.

Quali potrebbero essere le influenze sul clima a livello emisferico e in Italia?

Durante il trimestre agosto-settembre-ottobre (ovvero tra fine estate e primo autunno) è ipotizzabile che un ritorno della Niña possa incrementare il numero di uragani negli Stati Uniti d’America. Non è escluso allora che qualche tempesta extra-tropicale riesca dunque a raggiungere pure le coste occidentali europee.
Il meteo, - Previsioni meteo
Il meteo

Lotta cambiamento climatico Fondazione Perugia e progetto Arbolia

La fine dell’Estate, grossomodo da fine Agosto e con l’avvio di Settembre, dunque dell’autunno, se ciò venisse confermato, sarebbero piuttosto piovosi sul comparto centro-settentrionale europeo, con effetti anche sul nostro Paese.

A rincarare la dose ci pensa il Centro Europeo che sostanzialmente conferma questa ipotesi nelle sue mappe stagionali che però mette in allerta su possibili siccità di rimbalzo sulle nostre estreme regioni meridionali, soprattutto sulla Sicilia e pure sulla Sardegna: l’altra faccia della stessa medaglia del cambiamento climatico, lo si voglia o non lo si voglia accettare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*