Deruta, rinvio Tari e abolizione Tosap, accolte le proposte della Lega

 
Chiama o scrivi in redazione


Tizi (M5S): Il dietrofront della maggioranza sull'esenzione della Tosap

Deruta, rinvio Tari e abolizione Tosap, accolte le proposte della Lega Abolizione e rinvio dei termini di versamento dei principali tributi locali come Tari e Tosap: l’Amministrazione comunale di Deruta accoglie le proposte della Lega.

Alleggerire il carico fiscale

“Con spirito di collaborazione e con l’obiettivo di dare risposte concrete ai cittadini e imprese del territorio in difficoltà per l’emergenza sanitaria ed economica – spiegano il coordinatore Lega Deruta, Luciano Capoccia e il direttivo della Lega insieme al consigliere comunale leghista Eleonora Todini – abbiamo presentato al sindaco Toniaccini e alla giunta alcune iniziative riguardanti l’adozione di misure volte ad alleggerire il carico fiscale in un periodo di crisi per le famiglie e per il tessuto economico locale particolarmente segnato dalle misure restrittive del governo nazionale. Con soddisfazione possiamo annunciare che tali proposte sono state accolte in pieno dall’amministrazione.

Tari e Tosap

In particolare, il Comune di Deruta è intervenuto sulla Tari – continuano – posticipando la scadenza del pagamento della prima rata, inizialmente fissata per il 30 aprile, al 31 luglio 2020 e di non sanzionare l’eventuale ritardo nel pagamento previsto per le successive rate. Riguardo alla Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, invece, si è provveduto a definire il totale esonero del pagamento relativo all’anno 2020 per le realtà soggette a chiusura forzata nell’ultimo periodo. Altra buona notizia lo stanziamento di 130mila euro circa di risorse comunali destinate al finanziamento di interventi in favore di artigiani, commercianti, imprese e famiglie del territorio in difficoltà.

Polemiche strumentali dell’opposizione

Rispediamo al mittente le accuse sollevate dall’opposizione – concludono gli esponenti leghisti – Prendiamo atto che in un momento come questo, in cui dovrebbe prevalere il buonsenso e lo spirito collaborativo per il bene comune, c’è ancora chi preferisce perdere tempo ed energie in polemiche strumentali, presentando richieste impossibili da attuare per le casse comunali e al solo scopo di sollevare inutili polveroni”. /Claudio Contessa, uff stampa Lega

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*