Upgrade, i corsi gratuiti per la riqualificazione professionale degli occupati in 17 comuni umbri

Upgrade, i corsi gratuiti per la riqualificazione professionale degli occupati in 17 comuni umbri

Un’opportunità per i lavoratori umbri di sviluppare le proprie competenze digitali e favorire così l’occupazione e la riqualificazione professionale in diversi contesti lavorativi. È quella presentata mercoledì 14 dicembre a Perugia da Zefiro, agenzia formativa e per il lavoro accreditata presso la Regione Umbria, che ha attivato percorsi formativi gratuiti per tre settori, ‘Meccanica, Produzione e manutenzione di macchine, Impiantistica’, ‘Servizi informatici e delle telecomunicazioni’ e ‘Servizi finanziari e assicurativi’. Questi percorsi sono finanziati attraverso il bando Upgrade, emesso dall’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro (Arpal) Umbria e finanziato dal Programma operativo regionale (Por) Fondo sociale europeo (Fse) Umbria 2014-2020 nell’ambito degli interventi di contrasto all’emergenza Covid-19.

All’incontro hanno partecipato Michele Toniaccini, presidente dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) Umbria e, per Zefiro, il direttore generale Christian Simonelli e la responsabile organizzativa dell’agenzia per il lavoro nonché responsabile commerciale per l’agenzia formativa Sonia Gaudenzi.

“Durante la pandemia, infatti – ha spiegato Simonelli –, le tecnologie digitali hanno permesso a imprese, lavoratori e consumatori di continuare a interagire evitando la paralisi totale di molte attività e dei servizi essenziali e proprio le imprese con piani di investimento già attivi negli ambiti della trasformazione digitale hanno mostrato una maggiore capacità di far fronte all’eccezionale situazione. Promuovere, quindi, un’accelerazione dei processi di digitalizzazione, anche attraverso l’acquisizione e il rafforzamento delle relative competenze digitali, è divenuto un obiettivo strategico, che il singolo cittadino e il sistema economico in generale devono perseguire”.

I corsi verranno attivati al raggiungimento del numero minimo (e massimo) di 10 persone per ciascun percorso. Ci si può iscriversi a più di uno e devono essere frequentati al di fuori dell’orario di lavoro. Tali corsi rientrano nei progetti di Zefiro denominati ‘Up-ICT, Up-Finance, Up-Industry, prevedono percorsi di breve durata (25-30 ore in media), sono rivolti ad occupati di età compresa tra 18 e 65 anni residenti in Umbria e potranno essere erogati online o in presenza in ben 17 Comuni (Assisi, Attigliano, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Città di Castello, Foligno, Gubbio, Magione, Marsciano, Narni, Norcia, Orvieto, Perugia, Sellano, Spoleto, Terni).

L’offerta corsuale si articola complessivamente in oltre 60 opportunità formative che  riguardano  l’utilizzo professionale dei software di Office Automation di ultima generazione, la progettazione e lo sviluppo di software applicativi con tecnologie JAVA, .NET, ANGULAR, i Database SQl e NoSQL per lo sviluppo di applicazioni Web, AI, Big data, Blockchain, l’Intelligenza artificiale, l’internet of things, le certificazioni Manageriali, il Marketing digitale, la creazione di siti internet integrati con sistemi e-commerce, l’utilizzo dei software CRM ed  ERP.

Sono previsti, inoltre, corsi su applicazioni software per l’automazione industriale e l’industria 4.0, la modellazione grafica 2D e 3D, i software BIM, i sistemi informatici e reti, il Cloud e la virtualizzazione, la gestione dei servizi IT, il lavoro in team, il benessere organizzativo delle risorse umane e gli strumenti digitali evoluti per la finanza.

Importante è stata la collaborazione con i 17 Comuni, che hanno messo a disposizione delle sedi temporanee per l’erogazione dei corsi in presenza, garantendo così una capillarità della formazione sul territorio.

“La formazione – ha dichiarato Toniaccini – è da sempre un’arma vincente per offrire nuove opportunità di lavoro; non solo qualifica, ma apre anche a nuovi orizzonti e nuove prospettive, genera arricchimento non solo per chi ne usufruisce direttamente, ma anche per le imprese stesse. Questi corsi hanno un denominatore comune: la digitalizzazione. Un fattore oggi indispensabile nel mondo del lavoro, ma anche nella quotidianità e nel contesto sociale in cui si vive. Anche Anci Umbria ha molto investito sulla digitalizzazione delle persone, non solo per recuperare un gap storico, ma anche per consentire a tutti di accedere alle stesse possibilità perché ogni progresso del singolo è un progresso per la comunità”.

“Zefiro – ha aggiunto Simonelli – opera da 28 anni nei settori della formazione, dei servizi per il lavoro, della consulenza ICT e della finanza agevolata, offrendo alle imprese soluzioni progettuali ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Progetta e realizza interventi di formazione finanziati e non finanziati, rivolti a disoccupati che debbano qualificarsi o riqualificarsi, a lavoratori che vogliano aggiornare le proprie competenze, a manager e imprenditori che intendano crescere e far crescere le proprie aziende in relazione ai mutamenti del mercato di riferimento. La nostra sede principale è ad Assisi ma ne abbiamo altre due, a Foligno e Gubbio e ci avvaliamo anche di sedi temporanee acquisite per lo scopo sull’intero territorio regionale”.

Per ricevere informazioni si può consultare il sito zefirosistemieformazione.com, scrivere a info@zefiro.org o telefonare ai numeri 075.8042416, 328.6562717.

3 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*