Visita del sottosegretario Candiani alla sede della Cisal umbria

Visita del sottosegretario Candiani alla sede della Cisal umbria
dav

Visita del sottosegretario Candiani alla sede della Cisal umbria

Il sottosegretario agli interni Stefano Candiani, accompagnato dal senatore Simone Pillon, dal segretario della Lega di Perugia Gianluca Drusian e dal vicesegretario della Lega Umbria Toni Aiello, nella mattinata di venerdì 26 ottobre ha fatto visita alla sede regionale della Cisal (Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori), a Perugia, dove è stato accolto dal segretario generale regionale Vincenzo Filice e dai rappresentanti delle varie federazioni.

Un’occasione per portare le istanze dei presenti, in particolare dei vigili del fuoco, il cui settore presenta varie criticità: i Dpi (Dotazione di protezione individuale) sono di poca qualità, gli automezzi vetusti e usurati, il personale carente e costretto a turni massacranti e manca una copertura assicurativa Inail per gli infortuni.

Oltre alla necessità di creare un gruppo interregionale Usar (Urban search and rescue) Umbria-Marche, portare a regime il distaccamento permanente di Norcia di 30 unità rispetto alle attuali 16 per turnazione 24/72 e prorogare l’emergenza nel cratere sismico fino al 2019.

Non è concepibile che il territorio della provincia di Perugia, con un bacino di 59 comuni e 12 ospedali, rimanga sprovvisto di autoscale come avvenuto qualche settimana fa – ha evidenziato il segretario Filice -, così come non è accettabile che un reparto operativo come quello dei vigili del fuoco intervenga costantemente con vari limiti. Pertanto chiediamo assegnazioni di autoscale e automezzi in più, efficienti e nuovi, per poter garantire un soccorso tecnico urgente e adeguato alle esigenze della popolazione e tutelare gli stessi operatori”.

“È necessario assumere personale giovane – è stato ancora spiegato – e in grado di sopperire alla mancanza, a livello nazionale, delle attuali 3mila unità con un’età idonea (l’età media attuale è di 48 anni)”. “Ringraziamo per l’intervento appena insediato del sottosegretario Candiani che ha permesso di sbloccare i fondi degli straordinari per l’anno 2017 dell’emergenza sismica – ha concluso Filice -, però chiediamo di sbloccare in tempi brevi le risorse relative agli straordinari del 2018. Infine, reclamiamo un riordino per il personale operativo, in particolare per i passaggi di qualifica, e un riordino reale rispetto a quello precedente che ha previsto benefici per poche centinaia di unità”. Dal canto suo, il sottosegretario della Lega Candiani nel condividere le richieste dei presenti si è impegnato di portarle avanti nelle sedi opportune a Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*