Il sottosegretario Candiani a Terni per portare solidarietà al sindaco

Il sottosegretario Candiani a Terni per portare solidarietà al sindaco

Il sottosegretario Candiani a Terni per portare solidarietà al sindaco

Il sottosegretario Stefano Candiani oggi a Terni per portare solidarietà a Leonardo Latini, sindaco di Terni, dopo le minacce ricevute. “Sono qui a dire al sindaco Latini che abbiamo assolutamente l’intenzione di acciuffare chi ha fatto quella scritta e chi manda questi messaggi che sono assolutamente da condannare. Questo brutto episodio non deve restare senza colpevole”. E’ quanto ha detto il sottosegretario all’Interno, Stefano Candiani.

Presenti anche il senatore Luca Briziarelli e il commissario della Lega Terni, l’onorevole Barbara Saltamartini. Candiani ha annunciato di aver incontrato in mattinata il prefetto Paolo De Biagi, il questore Antonino Messineo e gli altri responsabili delle forze dell’ordine “per fare il punto e garantire massima attenzione”.

Dal Viminale buone notizie per tutti gli umbri. “I tecnici del Ministero – ha detto candiani – hanno approvato il bilancio stabilmente riequilibrato messo a punto dall’amministrazione comunale. Per Terni si apre una nuova stagione. Nessun depotenziamento della questura di Perugia, anzi dal Governo incremento delle forze. Conferme anche sulla riqualificazione di Fontivegge.

Barbara Saltamartini: “Esprimere dissenso scadendo in queste azioni è un modo di fare che appartiene al passato. Staremo in mezzo alla gente per risolvere i problemi e non arretriamo di un millimetro. La presenza di Candiani testimonia la vicinanza del Ministro Matteo Salvini ”

Luca Briziarelli – Lega sulla Commissione Eco Mafie in visita a Terni: “Abbiamo scelto di dedicare un giorno in più alla Conca vista la situazione di particolare criticità. L’obiettivo dell’organismo non è solo quello di risalire ai responsabili e fotografare la realtà, ma anche studiare le soluzioni per la bonifica dei siti inquinati”

Leonardo Latini: “Non ci lasciamo intimidire, guardiamo oltre. Con l’approvazione di questo dispositivo da parte del Ministero dell’Interno possiamo finalmente programmare l’azione di governo a lungo termine”

Commenta per primo

Rispondi