Coronavirus, vicesindaco Tuteri fa i tamponi a 80 bambini

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, vicesindaco Tuteri fa i tamponi a 80 bambini

Gianluca Tuteri, vicesindaco del Comune di Perugia e pediatra, per cercare di frenare l’allarme tra la popolazione è sceso direttamente in campo per sottoporre al tampone a oltre ottanta tra bambini e insegnanti, organizzando di domenica mattina un drive-in a Mugnano. Lo ha fatto dopo che i genitori preoccupati per i troppi casi di coronavirus a scuola hanno deciso da giorni di non mandare i figli in classe. Su 107 studenti della scuola, dal 17 ottobre, sono risultati 19 bambini colpiti dall’infezione, oltre a sei insegnanti e un operatore scolastico. Quindi il coinvolgimento dell’amministrazione comunale di Perugia e l’incontro in video chat, tra circa 150 famiglie e il vicesindaco del capoluogo umbro e assessore alla scuola Tuteri.

“Una situazione che, nonostante le rassicurazioni, non c’era modo di sbloccare” ha sottolineato Tuteri che si è fatto carico personalmente, gratuitamente, degli oltre 80 tamponi eseguiti in modalità drive-in. “I genitori della scuola elementare – ha spiegato all’Agenzia Nazionale di Stampa Associata – non mandavano i propri figli a scuola, nonostante non fossero sottoposti a quarantena e non fossero positivi. Una situazione che, nonostante le rassicurazioni, non c’era modo di sbloccare, benché la preside si fosse impegnata a fare una disinfezione generale della struttura”.

“Mi auguro – dice – che la Asl dia la possibilità a medici di famiglia e pediatri di lavorare come abbiamo fatto a Mugnano. Non è più il momento di aspettare. Va tracciata la popolazione, tutta. Anche più volte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*