ANCI UMBRIA SU VICENDA CENTRO ACCOGLIENZA GUALDO CATTANEO “SI CHIEDE UNA CONDIVISIONE DELLE SCELTE CON I SINDACI”

 
Chiama o scrivi in redazione


ANCI UMBRIA SU VICENDA CENTRO ACCOGLIENZA GUALDO CATTANEO “SI CHIEDE UNA CONDIVISIONE DELLE SCELTE CON I SINDACI”

Anci Umbria interviene sulla vicenda accaduta a Gualdo Cattaneo con l’allontanamento, in via autonoma, di un gruppo di migranti di nazionalità tunisina, dal centro di accoglienza di Gualdo e provenienti da Agrigento.

“Quanto successo a Gualdo Cattaneo – afferma il presidente di Anci Umbria, Francesco De Rebotti – deve necessariamente portare a una riflessione sulla gestione dei centri di accoglienza. Si rende opportuna, infatti, una condivisione preventiva, come più volte ribadito, delle scelte con i Sindaci, soprattutto quando vengono individuate per l’accoglienza piccole realtà, dotate di strutture altrettanto piccole per dimensioni. Ancor più, in questa fase di emergenza sanitaria, occorre mantenere un clima sereno e sicuro, in stretta collaborazione con le istituzioni interessate, a partire dai Comuni. Ferma restando la buona notizia che tutti i migranti sono risultati negativi al test Covid-19, bisogna alzare gli standard di interazione con i Sindaci, anche per garantire sicurezza a tutti i livelli”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*