Umbria del vino al Vinitaly 2019 inaugurato padiglione umbro |Foto

Catiuscia Marini: "il vino è vettore di attrazione turistica per la promozione di tutta la regione"

Umbria del vino al Vinitaly 2019 inaugurato padiglione umbro |Foto

VERONA – “Non ci sentiamo piccoli, siamo ormai grandi, plurali ma sempre più uniti”: questo il messaggio uscito dal padiglione targato Umbria top wines e Regione Umbria (realizzato grazie al bando PSR Umbria 2014-2020 Mis. 3.2.1) al Vinitaly. A VeronaFiere l’Umbria del vino domenica 7 aprile si è presentata, mai come quest’anno, con una partecipazione straordinaria di realtà produttive (54 le cantine presenti) proseguendo il suo percorso denominato ‘Umbria wine experience’. Obiettivo, valorizzare con orgoglio le produzioni dei vitivinicoltori umbri, ma anche la bellezza del paesaggio, l’impronta dell’ambiente, dei cibi e del territorio in cui nascono.

In maniera sinergica è stata così presentata l’Umbria enoica, ma non solo, “perché il vino è vettore di attrazione turistica per la promozione di tutta la regione” come ha sottolineato la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini durante la presentazione delle iniziative coordinate da Umbria top wines, insieme al presidente Francesco Strangis, all’assessore regionale all’agricoltura Fernanda Cecchini, al critico enogastronomico Antonio Boco e allo chef Giancarlo Polito.

“Umbria top – ha detto il presidente Strangis – come società cooperativa che unisce produttori e vignaioli durante le varie iniziative annuali è anche qui al Vinitaly ed ancora più forte, con la consapevolezza che l’Umbria del vino è oggi sempre più conosciuta a livello internazionale grazie anche al lavoro che viene fatto tutto l’anno”.

“Il vino è economia, con produzione ed export, e quindi abbiamo bisogno di esserci nei mercati del mondo, ma anche turismo perché promuovere il vino significa far conoscere anche il resto della produzione agroalimentare dell’Umbria, come si sta facendo qui al Vinitaly”, ha affermato la presidente Marini che poi ha aggiunto: “Le aziende sono qui per presentare le proprie produzioni sostenibili e legate al territorio anche grazie al lavoro fatto con la Regione su investimenti e innovazione e per completare l’offerta del vino a 360 gradi”.

L’assessore Cecchini ha poi ricordato le 67 cantine umbre in totale presenti al Vinitaly (oltre alle 54 dello stand Umbria ci sono quelle che storicamente hanno uno spazio proprio), evidenziando comunque “l’importanza di una regione che si muove in maniera unitaria”. Per Cecchini in Umbria è infatti “cresciuta la capacità di fare massa critica e agire in mercati esterni, oltre alla qualità del nostro vino”.


 


Sul finale si è tenuto anche un “assaggio” di Umbria molto particolare e non solo attraverso i vini e suoi cibi ma con suoni e video attraverso una vera e propria esperienza sensoriale denominata Umbria silent experience. Durante i giorni del Vinitaly infatti ad accogliere i visitatori ci sarà un’area ideale per rilassarsi, abbandonando per un attimo i rumori e il brusio della fiera. Una sorta di “salotto immersivo” in cui, grazie a speciali cuffie wireless, il fruitore potrà isolarsi e proiettarsi nei suoni e nei colori dell’Umbria con video specifici da abbinare ai vini in degustazione.

A seguire si è svolto nella giornata inaugurale anche il cooking show “Eccellenze d’acqua dolce”, a cura di chef Giancarlo Polito, che sarà poi ripetuto anche nei prossimi giorni per far conoscere il pesce di lago e di acquacoltura.

Speciali saranno anche le degustazioni “I 5 sensi nelle terre dei 5 Gal”, narrate e raccontate dal critico enogastronomico Antonio Boco. Sotto i riflettori gli abbinamenti “sensoriali” tra i prodotti gastronomici dei territori umbri (tra cui il prosciutto di Norcia Igp) e i loro vini.

Catiuscia Marini

Un ricco calendario di iniziative quindi, quelle del padiglione Umbria, che in programma prevede anche convegni, momenti d’incontro e presentazioni. Tanti infatti sono gli appuntamenti realizzati in collaborazione con i Consorzi di tutela dei vini di Montefalco, Torgiano e Orvieto, Assogal Umbria (Media Valle del Tevere, Ternano, Valle Umbra e Sibillini, Alta Umbria, Trasimeno-Orvietano) il neonato Consorzio Umber (cantine cooperative umbre), il Consorzio di tutela del Prosciutto di Norcia Igp, il Parco tecnologico agroalimentare dell’Umbria 3A e il Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) per la promozione di prodotti della pesca professionale e dell’acquacoltura regionale.

Nel calendario delle iniziative al Vinitaly, infine, sono previsti molti momenti d’incontro, presentazioni e convegni, oltre alle iniziative BtoB dedicate alle delegazioni estere di buyers inviati da VeronaFiere e ICE.

AREA EVENTI ‘UMBRIA WINE EXPERIENCE’ / PROGRAMMA ATTIVITA’ E PRESENTAZIONI 

>Domenica 7 aprile

Ore 12

Apertura dei lavori per Umbria Wine Experience – i protagonisti presentano

Ore 13

Eccellenze d’acqua dolce a cura dello Chef Giancarlo Polito

Ore 14

Consorzio Umber: “Umber: C’è L’Umbria dentro” – presentazione del consorzio delle cantine cooperative dell’Umbria

Ore 15.30

Incontro a cura di Parco 3A – “Innovazione, Territorio e Sostenibilità ambientale: i progetti finanziati dall’intervento 16.2.2 del PSR per L’Umbria”

Ore 17

Degustazione sensoriale: “Vista”, a cura di AssoGAL Umbria

>Lunedì 8 aprile

Ore 10

Buyers incontrano il vino umbro (Europa dell’Est)

Ore 11

Incontro a cura di Parco 3A – “I primi risultati del Gruppo Operativo WISHELI – Sviluppo di nuove tecniche di produzione per il miglioramento della shelf-life dei vini umbri”

Ore 12

Degustazione sensoriale : “Udito” a cura di AssoGAL Umbria

Ore 13

Eccellenze d’acqua dolce a cura di Chef Giancarlo Polito

Ore 15

Consorzio di Tutela Vini Montefalco – Masterclass: “Montefalco, terra per il vino” guidata dalla giornalista Cathy  Huge

Ore 16.30

Degustazione sensoriale : “Tatto” a cura di AssoGAL Umbria

Ore 17

Eccellenze d’acqua dolce a cura dello Chef Polito

>Martedì 9 aprile

Ore 10

Buyers incontrano il vino umbro (Oceania)

Ore 11

Incontro a cura di Parco 3A  – “I Primi risultati del Gruppo Operativo SM@RT METEO: sviluppo di un sistema innovativo agro-metereologico e di monitoraggio fitopatologico a supporto delle imprese agricole”

Ore 12

Degustazione sensoriale : “Gusto”, a cura di AssoGAL Umbria

Ore 12.30

Presentazione Evento – Only Wine Festival 2019 a cura di AssoGAL Umbria

Ore 13

Eccellenze d’acqua dolce a cura di Chef Polito

Ore 14.30

DiBiUm: Distretto Biologico Umbro – L’esperienza biologica strumento di valorizzazione del territorio

Ore 15.30

Consorzio Tutela Vini  Torgiano – Tasting e presentazione : “La declinazione della sostenibilità ha nome Torgiano”

Ore 16.30

Degustazione sensoriale : “Olfatto” a cura di AssoGAL Umbria

Ore 17

Eccellenze d’acqua dolce a cura di Chef Polito

>Mercoledì 10  aprile

Ore 10

Presentazione Evento – Corciano Castello di Vino 2019 a cura di AssoGAL Umbria

Ore 11

Wine Experience lungo le Strade dei Vini dell’Umbria: le proposte enoturistiche

Ore 12

Incontro a cura di Parco 3A – “Network, Multifunzionalità e Sostenibilità Ambientale del settore vitivinicolo”

Ore 13

Presentazione evento – Wine Show 2019 a cura di AssoGAL Umbria

Ore 15

Sagrantino Experience: eventi enogastronomici 2019 a cura della Strada del Sagrantino, Consorzio Tutela Vini Montefalco e del Gal Valle Umbra e Sibillini

Le 54 realtà vitivinicole presenti nel padiglione Umbria

Scacciadiavoli, Benedetti & Grigi, Moretti Omero Organic Wines since 1992, Bocale, Colle Ciocco, Milziade Antano Fattoria Colle Allodole, Vetunna Cantine Bettona dal 1960, Dionigi, Terre de’ Trinci, Romanelli, Le Cimate, Cantina Tudernum, Villa Mongalli, Consorzio Tutela Vini Montefalco – Sagrantino, Azienda Agricola Valdangius, Morami, Peppucci, Cantina Bartoloni, Madrevite, Tenuta Cavalier  Mazzocchi 1919, Tenuta Placidi, Cantina Baldassarri, Sasso dei Lupi, Leonardo Bussoletti viticoltore in Narni, Di Filippo, Terre de Capitani, Pizzogallo, Donini, Consorzio Tutela Vini Torgiano, Calispone, Chiorri, Consorzio Vini Orvieto, Terre Margaritelli Organic Wines, La Palazzola, Zanchi, Consorzio Umber, Santo Iolo, Azienda Agricola Feudi Spada, Adanti Azienda Agricola, Colle Uncinano, Castello di Montegiove, Tenuta Bellafonte, Tenuta di Saragano, Tenuta di Salviano, Castello di Corbara, Custodi, Altarocca Organic Wines, Cardeto, Pucciarella, Roccafiore Organic Wines, Cantina Todini, Torre Bisenzio, Fattoria di Monticello, Duca della Corgna Cantina del Trasimeno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*