Anas in due anni investiti oltre 20 milioni di euro per lavori di manutenzione delle strade ex regionali e provinciali

 
Chiama o scrivi in redazione


Anas in due anni investiti oltre 20 milioni di euro per lavori di manutenzione delle strade ex regionali e provinciali

Anas in due anni investiti oltre 20 milioni di euro per lavori di manutenzione delle strade ex regionali e provinciali

Anas (Gruppo FS Italiane) ha investito in Umbria oltre 20 milioni di euro per lavori di manutenzione sulle strade ex regionali e provinciali, acquisite a ottobre del 2018 per un’estensione complessiva di 243 chilometri. In particolare, Anas ha ultimato interventi di risanamento del piano viabile per un valore complessivo di 10,4 milioni di euro e lavori di rifacimento della segnaletica per 3,1 milioni di euro. Attualmente sono in corso di esecuzione lavori di pavimentazione ulteriori 6,3 milioni di euro.

Per il 2021, nell’ambito del piano di manutenzione Anas, sono già previsti e finanziati altri interventi sulle stesse direttrici stradali del valore complessivo di 21,5 milioni di euro, di cui 14,6 milioni per la pavimentazione, 3,5 milioni per sostituzione barriere di sicurezza, 2,3 milioni per ponti e viadotti e 1,1 milioni per opere complementari.

  • realizzati interventi di risanamento della pavimentazione e rifacimento della segnaletica
  • altri 21,5 milioni di euro di investimenti pronti per il 2021

L’obiettivo di Anas è completare l’opera di risanamento di queste infrastrutture, innalzando il livello di servizio e di sicurezza della circolazione.

Il passaggio di competenza dagli Enti locali ad Anas aveva riguardato nel 2018 circa 3.500 km di strade sull’intero territorio nazionale, allo scopo di garantire la continuità territoriale degli itinerari di valenza nazionale, evitando la frammentazione nella gestione delle strade e dei trasporti (https://www.stradeanas.it/it/le-strade/rientro-strade).

I dettagli

Nel dettaglio, nell’eugubino-gualdese sono interessate la SS452 “della Contessa” per 9,5 km da Gubbio al confine marchigiano, la SS3 “Flaminia” nel tratto di 21,3 km tra Fossato di Vico e il confine marchigiano e la SS361 “Septempedana” per 10,5 km da Nocera Umbra all’innesto della SS3.

Sulla Contessa Anas ha risanato la pavimentazione stradale lungo tutto il tracciato, ripristinato la segnaletica orizzontale, sostituito tutta la segnaletica verticale e bonificato le piazzole di sosta che sono state anche asfaltate e recintate, per un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro. A breve saranno anche sostituite le lampade della galleria “Contessa” con illuminatori di ultima generazione.

Sulla Flaminia è stato eseguito il rifacimento della pavimentazione per 1,2 milioni di euro, mentre ulteriori analoghi interventi di pari importo sono in corso. Anche sulla Septempedana sono stati ultimati interventi di pavimentazione per 1,2 milioni.

Perugia è interessata la SS728 “di Pantano”, costituita dalle ex strade provinciali 169, 170 e 172 da Pierantonio (innesto E45) a Mantignana (innesto raccordo Perugia-Bettolle) per complessivi 20,6 km. Qui è stato realizzato un intervento di sostituzione integrale della segnaletica verticale mentre sono stati avviati interventi di risanamento della pavimentazione per complessivi 2,2 milioni di euro.

Nell’area di Spoleto e Norcia sono interessate la SS320 “di Cascia” per 12,2 km da Cascia all’innesto sulla SS685, la SS418 “Spoletina” per 16,6 km tra Acquasparta e San Giovanni di Baiano e la SS471 “di Leonessa” per 15,7 km dal confine con la provincia di Rieti all’innesto della SS320 (Cascia).

  • Su queste arterie sono stati ultimati interventi di risanamento del piano viabile per circa 20 km di tracciato, con un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro.

Inoltre sulla Spoletina sono in corso altri interventi di pavimentazione per 1,4 milioni di euro.

Tra Orvieto e il Trasimeno sono interessate la SS71 “Umbro Casentinese Romagnola” per 96 km dal confine con la provincia di Viterbo al confine con la provincia di Arezzo e la SS74 “Maremmana” per 10,5 km dal confine con la provincia di Viterbo all’innesto della ex SS71.

Sulla “Umbro Casentinese Romagnola” è stato eseguito il risanamento profondo del piano viabile in vari tratti per oltre 9 km complessivi e l’integrazione della segnaletica orizzontale e verticale, per un importo complessivo di circa 1, 35 milioni di euro. Di questi, circa 500mila euro hanno riguardato il tratto interno al centro abitato di Castiglione del Lago, dove, in considerazione degli spessori limitati della pavimentazione per la presenza di numerosi sottoservizi, sono state utilizzate tecniche innovative per aumentare la resistenza del corpo stradale mediante l’utilizzo di materiali speciali (griglia in fibra di vetro accoppiata a membrana anticapillare inserita tra gli strati di conglomerato bituminoso).

Lungo il resto del tracciato proseguono intanto interventi analoghi per ulteriori 1,2 milioni di euro e sono già in programmazione altri tre interventi per complessivi 8 milioni di euro.

Sulla Maremmana è stata risanata la pavimentazione per quasi l’intero tracciato oltre al ripristino e integrazione della segnaletica, per un importo di 1,2 milioni di euro.

In provincia di Terni è interessata anche la SS209 “Valnerina” per 29,2 km da Terni a Sant’Anatolia di Narco (PG), dove sono stati ultimati lavori di risanamento del piano viabile per circa 15 km complessivi, sostituzione e integrazione di tutta la segnaletica verticale e manutenzione delle opere idrauliche e delle pendici, per un importo di 2 milioni di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*