Salone turismo rurale econatura, terza edizione a Trevi, dal 19 al 21 ottobre 2018

Salone turismo rurale econatura, terza edizione a Trevi, dal 19 al 21 ottobre 2018

Salone turismo rurale econatura, terza edizione a Trevi, dal 19 al 21 ottobre 2018. Torna dal 19 al 21 ottobre 2018 a Villa Fabri a Trevi (Pg) il Salone Turismo Rurale Eco Natura, organizzato da MC Marketing Consulting, con il patrocinio dell’Unesco, dell’Enit, della Regione dellUmbria, del Comune di Trevi e delle principali associazioni di settore. Il salone si aprirà con il consueto Workshop b2b, dedicato agli operatori, che avranno un’importante occasione di incontro diretto. Ma il programma della manifestazione prevedeanche la mostra aperta al pubblico, con espositori provenienti da tutta Italia, momenti di approfondimento e di informazione, sia per gli operatori che per i visitatori, laboratori per i più piccoli. Il Salone sarà, ancora una volta dedicato al viaggio sostenibile e responsabile, alla vacanza rurale, a stretto contatto con la natura, con le tradizioni e lautenticità dei territori. Quindi, all’enogastronomia di qualità, nell’anno del cibo italiano nel mondo, con la novità che, quest’anno, gli operatori presenti potranno vendere i propri prodotti in fiera.

Il turismo rurale rappresenta un valore aggiunto per lUmbria che si propone sempre più come meta ideale di quanti vogliano conoscere una regione dove si fondono la bellezza dei paesaggi e dei luoghi ricchi di arte e storia, la bontà del cibo e dei vini locali, la genuinità e lunicità delle esperienze che si possono vivere in una dimensione a misura duomo. La nostra strategia per la crescita sostenibile dellUmbria – dice la presidente della Regione, Catiuscia Marini  va in questa direzione, con strumenti e investimenti per rafforzare la nostra capacità di attrazione, sia attraverso interventi per la salvaguardia e la valorizzazione ambientale e delle aree protette, sia con la nuova regolamentazione per gli agriturismi volta a potenziare la promozione dei prodotti agroalimentari, lofferta enogastronomica, la filiera corta così come la conoscenza e la fruizione del territorio e del patrimonio rurale, sia con la promozione turistica dellUmbria che fa leva sui tre elementi chiave del paesaggio, degli eventi e manifestazioni culturali, dei Cammini.

Il Salone del Turismo rurale conclude la presidente Marini darà anche questanno un prezioso apporto a questo nostro lavoro per la promozione e la valorizzazione dellUmbria.

LEGGI ANCHE: Turismo rurale, l’olio umbro di Assoprol condisce il salone ‘Eco natura’

La scelta di Trevi per questa terza edizione di Eco Natura contribuirà sicuramente ad arricchire la cornice nel quale si svolgerà l’evento, dal momento che la splendida cittadina umbra sarà animata, in quello stesso periodo, dai tanti appuntamenti dell’Ottobre Trevano, tra cortei medievali, la Mostra mercato del Sedano nero di Trevi, presidio Slow Food, lo storico Palio dei Terzieri, che ogni anno richiamano migliaia di visitatori.

Trevi, negli ultimi anni soprattutto, si sta votando al turismo rurale, con varie iniziative che si tengono proprio a Villa Fabri, che ospiterà anche il Salone, e che è già sede della Fondazione per lo studio della biodiversità del paesaggio. –spiega il Sindaco di Trevi, Bernardino SperandioCon gli ultimi successi, quali liscrizione della fascia olivata Assisi -Spoleto nel registro italiano dei Paesaggi rurali storici del Mipaaf  e nel programma Giahs della Fao, nonchè il potenziamento del Cammino di Francesco con il Sentiero degli olivi, si è notevolmente rafforzata limmagine della nostra città come legata, appunto, ad un turismo rurale, naturalistico e sostenibile, che vede nel paesaggio, nellaccoglienza, ma anche nella qualità dei nostri prodotti tipici la nostra forza. Quindi, direi che Trevi è la sede ideale per una manifestazione come il Salone, che affronta e sviluppa i vari aspetti del turismo rurale.

Per gli operatori turistici, i giornalisti e blogger accreditati sarà, dunque, anche l’occasione ideale per testare l’ospitalità rurale del territorio trovano e umbro nel suo complesso.

Stiamo ricevendo molte richieste di partecipazione da parte di buyer stranieri -spiega Marco Citerbo, di MC Marketing Consultingsoprattutto da Regno Unito, Francia, Germania, Olanda, Spagna, Belgio Austria, Svizzera, Stati Uniti e -novità– dai paesi scandinavi, Norvegia e Danimarca in particolare.”

Confermata, intanto, la presenza di Regioni italiane come l’Umbria, la Toscana, le Marche, il Friuli Venezia Giulia e il Lazio.Tra le attività in programma, numerosi incontri di approfondimenti su diverse tematiche e spettacolari cooking show con i prodotti del territorio. Tra gli espositori i Cammini, la Via Francigena, Slow Food, Gal, Associazioni di categoria, Strade dei Vini e dell’Olio, Consorzi di valorizzazione di tipicità e luoghi di produzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*