Quando commercio è storia, dopo 114 anni chiude alimentari

4 generazioni della famiglia si sono succedute alla guida dell’attività situata a Sant’Arcangelo

Quando commercio è storia, dopo 114 anni chiude alimentari

Quando commercio è storia – La malinconia per una serranda abbassata definitivamente dopo 114 anni si mescola all’orgoglio di aver rappresentato per oltre un secolo un punto di riferimento per il paese di Sant’Arcangelo e un esempio luminoso di continuità imprenditoriale.

Nei giorni scorsi, “per raggiunti limiti di età”, si è conclusa l’avventura del negozio di alimentari gestito da 4 generazioni dalla famiglia Menconi. A dare il via all’attività nel 1908 Aristide Menconi e Armida Molicotti, bisnonni dell’ultima titolare, Ornella, a cui è toccato scrivere la parola fine.

Dopo di loro si è succeduto dietro al banco il nonno Fernando Menconi, che negli anni ’60 ha passato il testimone ai genitori di Ornella, Santorre Menconi e Anna Viola, i quali hanno gestito l’attività fino al 1997, anche con il supporto della figlia, che dal 1998, insieme al marito Fausto Chiappini, si è occupata in pieno della gestione.

Qualità dei prodotti, cordialità, attenzione al cliente e atmosfera familiare sono stati da sempre i tratti distintivi  di questa azienda, che ha rappresentato  per Sant’Arcangelo non solo un servizio commerciale, ma anche un importante punto di socializzazione, la cui chiusura impoverisce questa piccola realtà.

Cessiamo la nostra attività con dispiacere

“Cessiamo la nostra attività con dispiacere  – dicono Ornella Menconi e Fausto Chiappini – ma con la certezza di avere messo sempre cuore e impegno nel nostro lavoro quotidiano, seguendo  la storia del nostro territorio e affrontando  tanti cambiamenti. Vogliamo rivolgere un grazie enorme ai nostri clienti, che in una piccola dimensione come quella di Sant’Arcangelo sono anche amici”.

Confcommercio Trasimeno

Confcommercio Trasimeno, da sempre a fianco di questa impresa, sottolinea come  le diverse generazioni della famiglia Menconi si siano contraddistinte per l’alta professionalità e l’immensa disponibilità, anche nei momenti di difficoltà a causa del Covid. Un lungo cammino sempre caratterizzato da estrema dedizione e passione per il proprio lavoro e dall’attenzione alle esigenze dei propri clienti, con i quali si è creato un rapporto unico.

Insomma, un prezioso punto di riferimento non solo per la comunità di Sant’Arcangelo, ma anche per tantissimi turisti transitati al Lago Trasimeno.Da Confcommercio dunque un grande plauso a Ornella e Fausto e l’augurio di una nuova e meravigliosa avventura di vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*