PERUGIA, LAVORATORI ENGINEERING, ADESIONE SCIOPERO DEL 100%

Sciopero Lavoratori
Sciopero Lavoratori
Sciopero Lavoratori

(umbriajournal.com) PERUGIA – Adesione del 100% allo sciopero odierno proclamato da Fiom Cgil e Fim Cisl, insieme alla Rsu e all’assemblea dei lavoratori, alla Engineering di Perugia, importante azienda del settore informatico con 7.000 dipendenti a livello mondiale, di cui 34 nella sede del capoluogo umbro. Lavoratori e lavoratrici (molte giovani e con figli piccoli) che si sono improvvisamente ritrovati coinvolti nel processo di “efficientamento” annunciato dall’azienda, che prevede trasferimenti collettivi forzosi per il personale.  I lavoratori della sede di Perugia, che l’azienda intende chiudere, dovrebbero così spostarsi sulla sede di Siena. Una richiesta semplicemente inaccettabile per i dipendenti umbri, viste le pesantissime ricadute di carattere economico (uno spostamento di 220 km al giorno) e sulla qualità della vita che si verrebbero a produrre.

Di qui la scelta di avviare una forte mobilitazione per far tornare l’azienda sui suoi passi.  “Questi trasferimenti forzosi sono chiaramente licenziamenti mascherati – hanno affermato nel corso del presidio tenuto di fronte all’azienda Cristiano Alunni, segretario della Fiom di Perugia, e Adolfo Pierotti, segretario della Fim Cisl, insieme ai rappresentanti della Rsu – anche perché la sede di Perugia è stata sempre connotata da una grande produttività, riconosciuta anche dal management”.  E le ragioni della chiusura non sono certo da ricercare nelle difficoltà economiche del gruppo – hanno osservato ancora Rsu e sindacati – visto che nel 2013 si profila un utile intorno ai 100 milioni di euro per Engineering.  Il prossimo 10 novembre è in programma a Roma un nuovo incontro tra le parti, nel quale i sindacati sperano di poter entrare nel merito dell’annunciato progetto di “efficientamento”, così come lo chiama l’azienda. Nel frattempo i lavoratori restano in stato di agitazione pronti a riprendere la protesta qualora il management non cambiasse orientamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*