Infrastrutture Foligno, fondamentale asse con il Ministro Salvini

INFRASTRUTTURE FOLIGNO, MALARIDOTTO (LEGA): “FONDAMENTALE ASSE CON IL MINISTRO SALVINI PER LE GRANDI OPERE”

INFRASTRUTTURE FOLIGNO, MALARIDOTTO (LEGA): “FONDAMENTALE ASSE CON IL MINISTRO SALVINI PER LE GRANDI OPERE”

Svincolo di Scopoli, Variante sud, potenziamento Orte-Falconara con fermata dell’Alta Velocità a Foligno: sono alcune tra le sfide infrastrutturali fondamentali che il territorio folignate vuole vincere per aprire a nuove prospettive di sviluppo, forte della collaborazione che il sindaco Stefano Zuccarini avvierà con il nuovo Ministro delle Infrastrutture e delle mobilità sostenibili Matteo Salvini”. A intervenire sul tema è il segretario Lega Foligno Mauro Malaridotto.

“Siamo in una fase storica, le scelte che faremo oggi in tema di investimenti infrastrutturali influenzeranno il futuro della nostra città e di tutto il territorio umbro – prosegue il leghista – Stiamo lavorando per portare a compimento opere di impatto socioeconomico importantissimo, che rilanceranno Foligno non solo dal punto di vista del potenziamento della mobilità, ma anche in termini di attrattività turistica, commercio, crescita di occupazione, insediamenti produttivi.

Malaridotto

Lo svincolo di Scopoli era uno di quei progetti messi sul tavolo dalle vecchie amministrazioni e poi dimenticati in un cassetto. È grazie alla Lega e al Segretario Regionale Caparvi se il progetto è stato recuperato e i lavori sono in procinto di partire. Altro tema delicato, ma di notevole importanza strategica, è quello della Variante Sud che collegherà le due zone industriali di Foligno e che permetterà a tutti i cittadini di muoversi rapidamente dentro e fuori la città, diminuendo il volume del traffico e lo smog, per una città sempre più vivibile. Il tema della variante sarà al centro di un Consiglio comunale dedicato, aperto alla cittadinanza, in programma il prossimo 9 novembre. Di primaria importanza il potenziamento della rete ferroviaria Orte-Falconara. Nel progetto originario è previsto che a Foligno ci sia l’unica fermata dell’Alta velocità, che ci permetterebbe di entrare in collegamento veloce con Roma, Firenze e Ancona, con tutti i benefici economici e turistici del caso.

A queste opere se ne possono aggiungere anche altre, come l’elisoccorso regionale, appena confermato dall’assessore regionale Coletto e che verrà messo a sistema nei prossimi mesi. Per restare sulla viabilità locale, evidenzio il successo ottenuto su via Campagnola. Grazie alla realizzazione di una bretella si è risolto un problema annoso e mai sciolto dalle vecchie amministrazioni, che ha creato così tanti disagi viari agli abitanti della zona e a tutti coloro che entravano a Foligno dalla porta est della città (Via Piave). La recente sentenza del Tar, che ha bocciato il ricorso presentato, anche per evidenti fini politici, conferma la bontà dell’azione dell’Amministrazione comunale che non si ferma alle parole, ma produce fatti concreti per migliorare la vita dei cittadini.

In questo percorso, il sindaco Stefano Zuccarini e la sua Giunta non saranno soli, ma potranno contare sull’interlocuzione con il nuovo Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, al quale presenteremo presto le varie istanze del territorio, per far sì che tutte queste opere vengano avviate e portate a termine. La governatrice Donatella Tesei e il segretario regionale Lega Umbria Virginio Caparvi hanno già avviato un primo importante confronto con il Ministro, dal quale è emersa la volontà comune di operare in sinergia per sbloccare i cantieri fondamentali alla crescita e allo sviluppo dell’Umbria. La città di Foligno ha già potuto contare sull’impegno dell’assessore regionale alle infrastrutture della Lega Enrico Melasecche che si è prodigato in passato per l’avvio dei lavori relativi allo svincolo di Scopoli e da oggi avremo anche un canale diretto con il Governo grazie a Matteo Salvini. Dopo tanti anni di promesse mancate della sinistra, finalmente si passa ai fatti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*