Fratelli d’Italia esprime preoccupazione per la vicenda della Sangemini

 
Chiama o scrivi in redazione


Fratelli d’Italia esprime preoccupazione per la vicenda della Sangemini

Fratelli d’Italia esprime preoccupazione per la vicenda della Sangemini

Massima attenzione alla delicata fase in corso per le incertezze che sembrano circondare lo stabilimento di Sangemini ma anche un cambio di rotta nella gestione del patrimonio umbro delle acque minerali.

© Protetto da Copyright DMCA

Fratelli d’Italia esprime preoccupazione per quello che sembra agitarsi attorno alla Sangemini,augurandosi che emerga un chiaro percorso capace di sgomberare le nubi sul futuro occupazionale e produttivo dello stabilimento .

-Così il capogruppo in consiglio Regionale  di Fratelli d’Italia Eleonora Pace unitamente a Giuseppe Crea Consigliere di maggioranza a San Gemini esprimono la preoccupazione ma anche l’impegno a seguire da vicino l’evolversi della situazione-

Nei prossimi giorni – ricordano i due rappresentanti di Fdi-si avvieranno vari confronti,che seguiremo da vicino,per chiarire tra lavoratori, proprietà e Regione Umbria quale sia la situazione attuale e quali soprattutto le prospettive per il futuro.

Da troppi anni oramai i vari piani che accompagnano gli impegni presi in fase di rilascio delle concessioni, vengono progressivamente disattesi causando non solo ricadute sul piano occupazionale ma vanificando ogni progetto di sviluppo attorno ad un settore che, per la nostra regione ed il nostro territorio, è tra quelli con maggiori potenzialità.Ecco perché – concludono- auspicando una positiva soluzione della vicenda, crediamo necessario che venga avviata una profonda riforma del settore capace di garantire da un lato la competitività nel mercato del nostro patrimonio,ma anche dall’altro di far uscire questo settore dell’economia umbra da incertezze e spesso situazioni speculative.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*