Vaccini anti Covid, in 9 fanno causa all’Asl per risarcimento

Covid, ecco perché ci sono casi gravi anche tra i vaccinati. Colpa di anticorpi impazziti, utili per trovare persone a rischio

Vaccini anti Covid, in 9 fanno causa all’Asl per risarcimento

Nel 2021 all’Usl 1 sono scattate nove richieste di risarcimento per presunti errori medici e responsabilità sanitarie nella vaccinazione Covid. Si tratta di casi, secondo le denunce dei pazienti, di reazioni avverse di vario tipo e anche di errori – secondo i denuncianti – nelle somministrazioni.

Vedi vaccini Covid di un tipo somministrati al posto di quelli previsti. Tipo Pfizer invece del Moderna. A riportare la notizia oggi è il Corriere dell’Umbria in un articolo a firma di Alessandro Antonini.

Almeno due i casi di questo tipo. E’ quanto emerge dai dati sulla “malpractice” sanitaria rilevati dall’ufficio gestione legali sinistri dell’Usl del Perugino, del Lago, della Media Valle e dell’Altotevere. Al momento l’azienda sanitaria ha respinto le richieste di risarcimento e si andrà alla causa. I sinistri per errori sanitari sono in continuo aumento e sono passati dai 51 del 2020 ai 64 dello scorso anno.

1 Commento

  1. Il numero di “sinistri” dovuti ad errori sanitari, passati da 51 nel 2020 a 64 nel 2021, è molto grave ed è una chiara dimostrazione che il livello della sanità umbra è a dir poco preoccupante. Certi fatti, che potrebbero causare anche gravi conseguenze, non dovrebbero verificarsi per nessun motivo. I responsabil, come pure il “diretto superiore”, andrebbero allontanati.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*