Soccorso Alpino e Speleologico Umbria salvano escursionista a Cascia

Soccorso Alpino e Speleologico Umbria salvano escursionista a Cascia

Soccorso Alpino e Speleologico Umbria salvano escursionista a Cascia

Alle ore 12:51 di oggi, la Centrale Unica Regionale del 118 ha allertato il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) per individuare e soccorrere un escursionista colto da malore. L’uomo – R.G. 66 anni, della Penisola Sorrentina – ha dato l’allarme al 118 che ha girato il numero al SASU che ha attivato la procedura di geolocalizzazione: la Centrale Operativa Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico – in funzione h24 ogni giorno tutto l’anno – ha inviato all’uomo un sms con un link che, aperto, ha segnalato la sua posizione (trovandosi in un luogo particolarmente impervio e ricco di vegetazione) che è stata immediatamente indicata al SASU.

Localizzato nei pressi di Fogliano di Cascia, lungo il cammino di San Benedetto, l’uomo è stato raggiunto da due squadre del SASU provenienti dai presidi della Valnerina e di Castelluccio di Norcia.
Effettuati gli accertamenti del caso, gli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico hanno consegnato l’uomo all’autoambulanza che lo ha condotto all’ospedale di Spoleto.

Ancora una volta, grazie al “sms locator”, dispositivo di geolocalizzazione che consente di individuare esattamente e immediatamente la posizione del disperso e dell’infortunato,se cosciente e collaborativo è stato possibile intervenire con tempestività nella ricerca e soccorso della vittima.

Commenta per primo

Rispondi