Riconosce il proprio scooter rubatogli due giorni prima, denunciato straniero

 
Chiama o scrivi in redazione


Riconosce il proprio scooter rubatogli due giorni prima, denunciato straniero

Riconosce il proprio scooter rubatogli due giorni prima, alla guida c’era un uomo, insieme a un altro soggetto e lancia l’allarme alla sala operativa della questura. Gli agenti riescono a localizzare i due personaggi proprio nelle vicinanze di un muro che sovrasta i binari della Stazione Perugina.

I due alla vista degli agenti si danno alla fuga, ma uno dei due viene bloccato dagli agenti che riescono ad ammanettarlo anche grazie all’aiuto di una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri di passaggio. Gli altri agenti, nel frattempo, riescono bloccare il secondo uomo con l’aiuto di una pattuglia della Guardia di Finanza nel frattempo sopraggiunta.

I due, tunisini di 30 e 38 anni- Il 30enne, riconosciuto dal proprietario come l’uomo visto alla guida del suo ciclomotore, è risultato essere un senza fissa dimora ed avere a proprio carico precedenti per reati contro il patrimonio oltre che irregolare sul territorio nazionale. Mentre il 38enne, sempre senza fissa dimora, regolare presentava come pregiudizi di Polizia reati contro la persona, contro il patrimonio, ed in materia di sostanza stupefacenti.

Il ciclomotore è stato riconsegnato al legittimo proprietario, mentre il 30enne è stato denunciato per il reato di ricettazione ed avviate a proprio carico le pratiche per la sua espulsione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*