Polizia scopre discoteca abusiva alla periferia di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Polizia scopre discoteca abusiva alla periferia di Perugia

Polizia scopre discoteca abusiva alla periferia di Perugia

La Polizia di Stato della Questura di Perugia, con la collaborazione del personale dei Vigili del Fuoco e della locale Polizia Municipale nella notte del 15 dicembre, ha sottoposto a controllo un locale situato nella periferia del capoluogo perugino che, anche tramite l’utilizzo dei social network, pubblicizzava un’attività disco, senza avere le autorizzazioni.

In effetti, all’atto del controllo, gli agenti hanno riscontrato che era in corso una vera e propria serata “disco”, ovvio priva delle autorizzazioni previste per legge. La polizia ha, però, rilevato anche una serie di violazioni di carattere amministrativo riguardanti i presupposti per l’apertura di un locale di pubblico spettacolo, tra cui il certificato di agibilità.

Al termine delle attività di rito, è stato denunciato a piede libero un cittadino albanese di 40 anni per l’apertura abusiva di luogo di pubblico spettacolo o intrattenimento, oltre alla contestazione ai responsabili dell’attività sottoposta a controllo di numerose sanzioni di carattere amministrativo da parte dei vari enti intervenuti.

Il controllo si colloca nell’ambito della complessiva strategia di contrasto ai fenomeni di illegalità diffusa, anche riguardo alle attività di intrattenimento pubblico, che debbono comunque svolgersi nel rispetto di specifiche normative tese a garantire l’incolumità dei partecipanti e secondo le linee guida individuate in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, con l’impulso e il coordinamento della Prefettura sono stati ulteriormente intensificati i controlli all’interno dei locali da parte delle Forze di Polizia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*