PERUGIA: SI SCAGLIANO CONTRO LA PATTUGLIA, DUE ARRESTI

carabiniei36arresti (8)(umbriajournal.com) PERUGIA – I militari appartenenti all’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Perugia, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due fratelli albanesi, C.E. e C.D., rispettivamente di 29 e 37 anni, regolari sul territorio nazionale, noti alle forze di polizia ed alle cronache giudiziarie, resisi responsabili di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Identificati nella frazione perugina di Ponte Felcino dalla pattuglia del radiomobile operante, nel corso dei servizi di controllo del territorio intensificatisi anche nell’immediata periferia cittadina a tutela della collettività, al fine di sottrarsi al normale controllo di polizia, opponevano fattiva resistenza spintonando violentemente i militari operanti che, con non poca fatica, riuscivano a renderli innocui e ad ammanettarli, senza per fortuna riportare alcuna conseguenza. Il motivo di siffatto atteggiamento? Entrambi, dopo essersi calmati, essendo ormai immobilizzati, hanno spiegato che avevano litigato poco prima per questioni di cuore con le rispettive compagne (versione confermata dalle donne che, minimizzando l’accaduto, hanno poi precisato che si è trattato solo di una scenata di gelosia condita da insulti reciproci). Alla vista dei carabinieri, ritenendo che le ragazze avessero chiamato i militari a seguito della lite, impauriti dalla richiesta formale dei documenti rivoltagli, avevano tentato di eludere il controllo dimostrando avversione nei confronti degli agenti, affrontandoli violentemente.

Espletate le formalità di rito conseguenti all’arresto, C.E. veniva tradotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, mentre il fratello più grande che aveva mostrato più acredine all’indirizzo dei militari veniva trattenuto nelle camere di sicurezza del comando Provinciale di Perugia, entrambi a disposizione della magistratura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*