Omicidio Mirco Paggi a Ponte D’Oddi, condanna a 16 anni per Catalano

 
Chiama o scrivi in redazione


Omicidio Mirco Paggi a Ponte D'Oddi, condanna a 16 anni per Catalano

Omicidio Mirco Paggi a Ponte D’Oddi, condanna a 16 anni per Catalano

Sedici anni di reclusione al 59enne Antonio Catalano, per aver ucciso Mirco Paggi, perugino di 43 anni. L’omicidio fu il 10 aprile del 2019. Catalano sparò due colpi di fucile dal terrazzo di casa a Ponte D’Oddi contro Paggi, davanti al figlio minorenne. Sono, invece, 50mila euro di provvisionale del risarcimento, ciascuno, per i quattro tra fratelli e sorelle della vittima e per l’anziana madre.

Il procedimento nei confronti di Antonio Catalano è finito così, davanti al giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Perugia, Valerio D’Andria. Catalano – assistito dall’avvocato Giuliano Bellucci – ha ottenuto lo sconto di un terzo sulla pena previsto dalla scelta del rito abbreviato.

L’avvocato Bellucci aveva chiesto l’assoluzione del suo assistito dall’accusa di omicidio, sostenendo la legittima difesa. Il pubblico ministero Annamaria Greco aveva sollecitato una condanna a 18 anni. La famiglia Paggi si era costituita parte civile con gli avvocati Antonio Cozza e Nicodemo Gentile.

La sparatoria, secondo le ricostruzioni fatte in aula dopo le indagini della polizia, è arrivata dopo una furibonda lite tra i due. Secondo le indagini della questura l’omicidio si sarebbe consumato in un quadro di forti tensioni fra i due, vicini di casa, a causa della gelosia per una donna e delle continue richieste di denaro da parte di Paggi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*