Inchiesta sanità, Bocci, Duca e Valorosi per altri 30 giorni ai domiciliari

Inchiesta sanità, Bocci, Duca e Valorosi per altri 30 giorni ai domiciliari

Inchiesta sanità, Bocci, Duca e Valorosi per altri 30 giorni ai domiciliari

Gianpiero Bocci, Emilio Duca e Maurizio Valorosi resteranno agli arresti domiciliari per altri 30 giorni. E’ quanto ha stabilito il Gip Valerio D’Andria, accogliendo la richiesta di rinnovo della misura cautelare presentata dai Pm Paolo Abbritti e Mario Formisano. Per la Procura sussisterebbe il rischio di inquinamento probatorio, da qui la richiesta di prosecuzione delle misure interdittive e cautelari.

La decisione del Gip è stata depositata stamattina, lunedì 10 giugno, nel giorno in cui le misure sarebbero scadute. Il giudice ha invece rigettato la richiesta di proroga di un mese delle misure interdittive avanzata per i dirigenti dell’ospedale di Perugia.

Per l’ex assessore Barberini, anche lui finito ai domiciliari, ma tornato in libertà, i giudici del Riesame avevano accolto le richieste della procura per il ripristino della misura cautelare. Decisione, questa, pendente in Cassazione dopo il ricorso della difesa.

Tg della sera

Commenta per primo

Rispondi