I super controlli ai tempi del Coronavirus, andavano a raccogliere asparagi, beccati

 
Chiama o scrivi in redazione


Lancia dalla finestra uno stendibiancheria e un ventilatore, denunciato

I super controlli ai tempi del Coronavirus, andavano a raccogliere asparagi, beccati

Le telefonate che arrivano ai centralini delle Forze dell’Ordine sono tante. Cittadini che chiedono se possono uscire o se possono andare in determinato posto. Chi deve mettersi in strada e non capisce se può farlo o meno. Come quella del genitore separato che chiede se può mettermi in macchina per andare a prendere mia figlia o se può riaccompagnare il bambino dall’altro genitore. Se e come un figlio può andare dai genitori anziani, o anche se con un figlio che per motivi di salute ha bisogno di uscire si può uscire. Tante le richieste, ma sono anche le segnalazioni di chi esce violando le regole del decreto ministeriale. Ogni giorno ci sono assembramenti di persone nei parchi o a correre, ma che chi è uscito di casa a cercare gli asparagi.

I carabinieri forestali di Passignano, nel centro abitato di Magione hanno controllato un fuoristrada condotto da un uomo di 74 anni: l’uomo ha raccontato ai militari di essere uscito di casa per giocare al lotto, ma ai carabinieri non è sfuggita la presenza di una carabina dotata di ottica di precisione e risultata carica con 6 colpi. L’arma è stata subito sequestra. L’uomo è stato denunciato per porto abusivo di arma in luogo pubblico e violazione dell’articolo 650 codice penale per essere uscito di casa senza giustificato motivo.

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*