Furto nella notte a Ponte Pattoli, il quarto nello stesso laboratorio in poco tempo 🔴Video

 
Chiama o scrivi in redazione


Emergenza furti, 5 in poche ore, intanto Perugia Nord incontra il sindaco

Furto nella notte a Ponte Pattoli, il quarto nello stesso laboratorio in poco tempo

del Direttore
Marcello Migliosi

«E’ la quarta volta che vengono a rubare nel laboratorio di mia madre, la quarta volta che sfondano la porta, in cerca di soldi e poi se ne vanno via, lasciano un disastro». La nostra lettrice Artemisia G (nome di fantasia ndr) è furiosa – a dir poco -, i ladri, questa notte, sono arrivati e col piede di porco hanno sfondato la porta a vetri del laboratorio, a Ponte Pattoli di Perugia.

© Protetto da Copyright DMCA

Sì avete capito bene, cari lettori, la zona – per la verità piuttosto ampia – è sempre la stessa, il territorio di Perugia nord. Un’area, per altro, bellissima, ma “flagellata” da anni dalla microcriminalità.

Leggi anche – Perugia Nord, Solfagnano Parlesca, la rivolta degli abitanti

«Dopo essere entrati sfasciano la porta – racconta Artemisiahanno rovistato dappertutto e si sono portati via sessanta euro. Per quattro spicci, fanno un sacco di danni».

Sapere chi è stato non sarà facile, il laboratorio di maglieria – a quanto ci è dato a sapere – non ha telecamere a circuito chiuso, nessuno ha visto niente, nessuno ha sentito nulla.

Leggi anche – Perugia Nord presa nuovamente di mira dai ladri, residenti: «Così non si campa»

«Ci siamo accorti di quanto era accaduto – racconta – solo questa mattina quando mia madre è andata al lavoro». Non è escluso, dato che non portano, né han portato via nel passato, altro che soldi in contanti, che si tratti di tossicodipendenti, che devono urgentemente farsi una dose.

Da quanto ci è dato a sapere sulla struttura c’è anche una assicurazione, ci sarà da capire, però, se la polizza è estesa anche per danni provocati da ladri. E alle vittime non è rimasto altro che andare a denunciare l’ennesimo furto presso la caserma dei Carabinieri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*