Covid Umbria, il virus corre, ma al momento nessuna zona rossa

 
Chiama o scrivi in redazione


Microbiologia Ospedale Perugia riferimento per diagnostica del Covid

Covid Umbria, il virus corre, ma al momento nessuna zona rossa

Il virus corre dall’Assisano al Trasimeno, passando dall’Alto Tevere, all’Alto Chiascio fino ad arrivare allo Spoletino e Ternano, ma al momento non si parla di fare lockdown locali. Ad Assisi venerdì 6 erano 449 casi, seguita da Bastia Umbra con 344 casi. «Una situazione che preoccupa, ma non ci sono le condizioni per enucleare delle zone rosse: c’è un monitoraggio, ma non si rilevano differenze rispetto alle zone di confine». Lo ha detto il direttore regionale alla Salute, Claudio Dario, durante la conferenza stampa online. La notizia è riportata oggi dal Messaggero Umbria in un articolo a firma di Fabio Nucci. Per ora niente lockdown locali che tuttavia non possono essere esclusi in futuro.

A Perugia si riscontra un’elevata incidenza di casi attivi sulla popolazione con numeri a quattro cifre (venerdì 6 erano 2.233), a Castiglione del Lago sono ad oggi 131, a Città di Castello 210, Corciano 283, a Foligno 373, a Gualdo Tadino sono 111, a Gubbio sono 296, Magione 149, Marsciano 135, Narni 186, Orvieto 145, e poi c’è Spoleto con 345 casi, Todi 116, Umbertide con 172. Numero a cifre anche Terni con 1.233 casi attivi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*