Coronavirus, si pensa a un ospedale da campo con 30 posti di terapia intensiva

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, si pensa a un ospedale da campo con 30 posti di terapia intensiva

Un ospedale da campo! E’ quello che si pensa di fare se il picco dei ricoveri Covid dovesse salire ancora. Il numero dei ricoverati è arrivato a 212 e quelli in terapia intensiva sono 46. Palazzo Donini pensa a Umbria Fiere come postazione perché è facile da raggiungere e coperta, l’unico dubbio è la distanza da un grande ospedale. L’alternativa potrebbe essere uno spazio più vicino al Santa Maria della Misericordia. Lo riporta il Messaggero Umbria.

La Regione intende assegnare 30 posti letto per metà alla Rianimazione. Il problema, però, restano i respiratori. Ne mancano 48. Sabato ne sono arrivati tre attraverso la donazione di un imprenditore.

I posti disponibili in Umbria di terapia intensiva oggi sono 110 (erano 69 prima dell’emergenza) ma altri 40 potrebbero essere ricavati in appena 24 ore, alcuni anche nei locali del Pronto Soccorso dell’ospedale di Perugia. Ma mancano – come detto – i respiratori. Senza questi non c’è nessuna terapia intensiva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*