Concorsi truccati alla Stranieri, ex rettrice e professoressa rispondono ai pm

Concorsi truccati alla Stranieri, ex rettrice e professoressa rispondono ai pm

Concorsi truccati alla Stranieri, ex rettrice e professoressa rispondono ai pm

La ex rettrice dell’Università per stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli e la professoressa Stefania Spina per 5 ore hanno risposto alle domande degli inquirenti in merito ai reati contestati nell’inchiesta che ipotizza la gestione illecita di concorsi per cattedre e borse di studio. Le indagate hanno sostenuto procedure corrette, risultati conseguenza del merito del candidati, nessun condizionamento.


Fonte: Quotidiani locali dell’Umbria


L’inchiesta ha portato la Procura ha indagare 23 persone, tra cui l’ex numero uno di Palazzo Gallenga e la docente, già coinvolte nel presunto esame farsa del calciatore Luis Suarez. Inchiesta dalla quale sono scaturite le indagini che hanno portato, nei giorni scorsi, a sequestri e perquisizioni nonché ad acquisire documenti anche al ministero dell’Università.

“Le nostre assistite – chiarano gli avvocati difensori dello studio legale di David Brunelli – hanno risposto, punto per punto, alle domande poste con riferimento ai fatti di cui alle imputazioni. In particolare, hanno chiarito che tutti i concorsi si sono svolti, in ogni loro fase, nel rispetto totale delle norme vigenti; inoltre il loro esito è stato determinato solo ed esclusivamente sulla base delle valutazioni comparative e di merito dei singoli candidati. Le commissioni hanno lavorato in modo autonomo senza alcun condizionamento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*