Allarme in via Settevalli Perugia perdita di quintali di gasolio, ore di lavoro per i Vigili del fuoco

 
Chiama o scrivi in redazione


Allarme in via Settevalli Perugia perdita di quintali di gasolio, ore di lavoro per i Vigili del fuoco

Allarme in via Settevalli Perugia perdita di quintali di gasolio, ore di lavoro per i Vigili del fuoco

Dalle 21,30 all’una di notte, tanto c’è voluto ai Vigili del fuoco per arginare lo sversamento di gasolio che ieri sera ha interessato il distributore Agip di via Settavalli a Perugia, davanti al centro commerciale Emisfero. Alcuni automobilisti, che si erano recati lì per fare rifornimento, si sono accorti che dalla base di una pompa usciva del gasolio. Immediato l’allarme, e sul posto sono arrivate le Fiamme rosse del comando provinciale di Madonna Alta.

«Sì – confermano dalla centrale – siamo arrivati al distributore con una squadra e ci siamo resi conto che si trattava di una rottura di una pompa».

Tre quintali di gasolio che sono fuoriusciti ma che, in realtà, sono stati contenuti dai serbatoi di recupero. «Non si sono stati pericoli di alcuni genere – riferiscono dalla Centrale di Madonna Alta di Perugia -, né inquinamento né pericoli fisici per le persone».

Per assicurarsi che, dal punto di vista ambientale non ci fossero problemi, sono stati avvisati anche i tecnici dell’Arpa, l’agenzia regionale per l’ambiente dell’Umbria. Di fatto, il carburante è finito tutto in dei serbatoi di recupero che sono presenti nell’area di servizio.

Si è rotta una flangia e la nafta usciva fuori direttamente da sotto la pompa proprio perché il marchingegno è rimasto bloccato. I Vigili del fuoco, in attesa che arrivassero anche i gestori, sono riusciti a ritrovare il dispositivo deputato alla interruzione dell’erogazione elettrica e la pompa ha smesso di versare. «Dopo aver individuato il meccanismo – riferisce la centrale delle Fiamme rosse – ci siamo occupati di evitare eventuali pericoli fino quando non è arrivato il personale che ha bonificato la zona».

C’è voluto del tempo in quanto è stato necessario trovare le persone, tecnici e gestori. Per il resto nessun altro tipo di problema

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*