Aggressione all’alba prima in ginocchio e poi gli rubano l’auto, ritrovata al cimitero Collestrada

Aggressione all'alba prima in ginocchio e poi gli rubano l'auto, ritrovata al cimitero Collestrada

Aggressione all’alba prima in ginocchio e poi gli rubano l’auto, ritrovata al cimitero Collestrada

di Marcello Migliosi e Morena Zingales
V E’ stata ritrovata la Fiat Punto Evo bianca dell’uomo aggredito questa mattina all’alba a Collestrada di Perugia. Erano da poco passate le sei quando, l’addetto alla sicurezza della Ipercoop di Collestrada, è stato affrontato all’esterno del Centro commerciale da tre malviventi.

Lui, da quanto si apprende, era andato ad aprire le barriere dei parcheggi quando è stato affrontato da tre sconosciuti. Era arrivato alle sbarre che si trovano nei pressi del distributore dei carburanti.

Armati e con il viso coperto da maschere, dalle sembianze umane, lo hanno fatto inginocchiare, gli han legato le mani con delle fascette e gli hanno rubato la sua auto, una Fiat Punto Evo bianca. La vettura è stata poi ritrovata al Cimitero di Collestrada.

L’allarme è scattato immediatamente e, sul posto, per le indagini, sono arrivati i gli agenti della Polizia di Stato, Volante, Squadra mobile e la Scientifica. E stando a quanto comunicato dalla Questura, non risulterebbe esserci stato altro furto in zona. Reato che, in una qualche misura quindi, possa giustificare l’assalto armato all’addetto alla sicurezza.

Non si sa che abbiano fatto con l’auto, ma resta comunque un fatto inquietante. Forse volevano fuggire da qualcosa, o semplicemente commettere qualcosa?. Questo non è ancora ben chiaro. Proseguono le indagini.


Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*