111 attacchi informatici nei confronti di servizi internet, tre denunce

contrasto alla minaccia cyber svolta dal Compartimento di Polizia Postale

Presentato progetto contro frodi comunitarie, regione Umbria in prima linea per sperimentazione

111 attacchi informatici nei confronti di servizi internet, tre denunce

Di evidente incremento è l’attività di contrasto alla minaccia cyber svolta dal Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni Umbria su input del Centro Nazionale Anticrimine per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (C.N.A.I.P.I.C.), attestata dall’aumento del numero di alert diramati alle infrastrutture critiche nazionali che ha raggiunto 100 segnalazioni di sicurezza.

La tempestiva condivisione dei c.d. “indicatori di compromissione” dei sistemi informatici con le più importanti infrastrutture critiche ha consentito di rafforzare gli strumenti volti alla protezione della sicurezza informatica, garantita anche dalla costante attività di monitoraggio informativo in ambienti di interesse investigativo.

Inoltre in particolare ha gestito:

  • 111 attacchi informatici nei confronti di servizi internet;
  • richieste di cooperazione nell’ambito del circuito “High Tech Crime Emergency”.

Le attività investigative condotte nel 2018, in tale ambito, hanno consentito di deferire in stato di libertà 3 persone alle competenti AA.GG.

Nell’ottica di un’efficace condivisione operativa, il Compartimento ha proseguito la stipula di specifici protocolli a tutela delle infrastrutture critiche nazionali: al riguardo, nel 2018 sono state sottoscritte 2 nuove convenzioni con l’U.S.L. Umbria 1 e la Confindustria Umbria.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*