Leonardo Film Festival tra Abruzzo e Umbria 22-28 maggio

Concorso cortometraggi scientifici e collegamento con Parmitano

 
Chiama o scrivi in redazione


Leonardo Film Festival tra Abruzzo e Umbria 22-28 maggio

Leonardo Film Festival tra Abruzzo e Umbria 22-28 maggio

Gli studenti e gli universitari delle città di L” Aquila, Avezzano, Sulmona, Pescara e Terni saranno i protagonisti e fruitori di Leonardo Film Festival. Dal 22 al 28 maggio un ricco programma di interventi, spettacoli, proiezioni e laboratori a tema scientifico e artistico, ispirato alla figura di Leonardo da Vinci. Il progetto è ideato dal L” Aquila Film Festival, in collaborazione con l” Associazione Blumagma di Pescara e il Terni Film Festival Popoli e Religioni.

Vi partecipano il Dipartimento di Scienze Umane dell” Università degli Studi dell” Aquila, il Gran Sasso Science Institute, i Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare, il Teatro Stabile d” Abruzzo e l” Istituto Di Studi Teologici E Storico Sociali di Terni.Il Festival comincerà sabato 22 maggio a L” Aquila con lo spettacolo del Teatro Stabile d” Abruzzo “L” Aquila di Leonardo” di e con Andrea Fugaro, anticipato dall” intervento della prof.ssa Harula Economopoulos dell” Accademia di Belle Arti dell” Aquila sulla figura di Leonardo Da Vinci.

La chiusura venerdì 28 a Terni con la premiazione del concorso cortometraggi scientifici con i registi Gianluca Cerasola e Felice Farina, le attrici Maria Grazia Cucinotta e Giorgia Surina e, in collegamento, l” astronauta Luca Parmitano.

Tra queste due date numerosi laboratori scolastici e proiezioni pubbliche su scienza, arte, intelligenza artificiale, robotica e uno speciale omaggio riservato ad Isaac Asimov, grande scienziato, divulgatore e scrittore. Tra gli altri interventi, numerose personalità accademiche e artistiche: Nicola Rossi e Alessia Giampaoli, ricercatori INFN, Pierangelo Marcati, docente presso il GSSI, Mirko Lino docente presso il DSU dell” Aquila, Francesco Vissani, Presidente del Premio Asimov, ricercatore INFN e docente GSSI, Pierluigi Crescenzi, docente GSSI.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*