Olimpiadi e la Giostra della Quintana

FOLIGNO - Un’occasione straordinaria per la promozione della Giostra della Quintana di Foligno arriva nientemeno che dai Giochi Olimpici di Pechino. A “Casa Italia”, quartier generale del “made in Italy” in trasferta in Cina per la promozione dell’imprenditoria e della cultura accanto allo sport, per l’intera durata della cerimonia inaugurale alla presenza del ministro degli esteri Franco Frattini e del sottosegretario con delega allo sport Rocco Crimi, sono state presentate su maxi-schermo le immagini della Giostra folignate: il corteo storico, gli abiti barocchi, gli anelli, la tenzone cavalleresca, il Dio Marte. Uno spot di valore incalcolabile per la presentazione della massima manifestazione di Foligno e dunque la promozione della città. Un obiettivo reso possibile dall’onorevole Luciano Rossi, a Pechino in qualità di presidente della Federazione italiana di tiro a volo (Fitav). Durante il ricevimento, al quale ha preso parte oltre allo stesso Rossi e ai presidenti dei massimi organismi italiani dello sport, anche l’ambasciatore italiano in Cina, Riccardo Sessa, tutti hanno potuto ammirare lo splendore della rievocazione storica folignate, scelta tra le eccellenze italiane per presentare l’Italia in Cina.  E’ stato lo stesso onorevole Luciano Rossi a raccontare la serata direttamente dal Villaggio Olimpico di Pechino al presidente Domenico Metelli: “Una serata davvero straordinaria – ci dice al telefono – un’occasione di promozione magnifica per Foligno e l’Umbria. Devo ringraziare il responsabile di Casa Italia per questa opportunità, che contiamo di ripetere anche nei prossimi giorni. Ne sono orgoglioso e vedere le immagini della città e della Giostra che scorrevano in quel contesto è stato emozionante”. E naturalmente da palazzo Candiotti è subito partito un ringraziamento verso Casa Italia e nei confronti dell’onorevole Luciano Rossi per aver reso possibile questa opportunità a beneficio dell’intera Foligno. <br />Casa Italia è stata realizzata all’Haidian Exhibition Center, sede strategica perché distante cinque chilometri dal Bird Nest (stadio Olimpico) e otto dal Villaggio Olimpico. La location scelta si estende su un'area interna di 8.000 metri quadrati ed è suddivisa in tre ambienti. Nell’area chiamata Piazza Italia si estende uno spazio all'insegna del made in Italy, in cui sono visibili scenografie di architetture rinascimentali. “Casa Italia” resterà aperta sino al 24 agosto) ed è ospitata all’interno di uno spazio di circa 10mila metri quadrati complessivi. Soddisfatto anche il presidente del Coni, Giovanni Petrucci: “Siamo stati i primi ad inventare queste riunioni con atleti, giornalisti e dirigenti dopo le grandi vittorie olimpiche. Non è stato semplice individuare la nuova Casa Italia, ma la nuova scelta è in grado di soddisfare le esigenze di tutti”. Il segretario generale Raffaele Pagnozzi ha sottolineato che “la nuova Casa Italia sarà diversa da quella del passato: la mattina è aperta al pubblico, nel pomeriggio ospita l'attività sportiva-istituzionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*