Calendario Civile della Città di Perugia 2024

L'edizione 2024  è dedicata agli artisti perugini tra Otto e Novecento. Rinnovata la grafica. I canti della tradizione civile e popolare

Calendario Civile della Città di Perugia 2024
Calendario Civile della Città di Perugia 2024

L’edizione 2024  è dedicata agli artisti perugini tra Otto e Novecento. Rinnovata la grafica. I canti della tradizione civile e popolare

 

Finalmente pronto il Calendario Civile della Città di Perugia per il 2024: dopo l’interruzione dell’anno scorso, il Gruppo di lavoro che lo ha lanciato e realizzato dal 2020 si è rimesso in moto e ha dedicato la nuova edizione ai pittori e scultori perugini contemporanei.
Il Gruppo di lavoro, coordinato da Roberta Perfetti, è stato costituito da importanti associazioni e enti cittadini: la Società di Mutuo Soccorso, AltreMenti, Ires, Isuc, Famiglia Perugina, Società del Bartoccio, micropolis, le sezioni Anpi “Partigiane d’Italia” e “28 marzo Cgil”, allo scopo di mettere in luce i passaggi storici che hanno segnato la crescita democratica della nostra città, dal Risorgimento, con i fatti del XX Giugno, alla nascita del movimento operaio, dalla Resistenza antifascista alla Marcia della pace, compresi eventi sociali e culturali di grande rilievo come la Sagra musicale, il Teatro in Piazza, la riforma antimanicomiale, i Cos e la partecipazione democratica, Umbria Jazz; senza dimenticare le grandi tradizioni popolari come il Carnevale del Bartoccio, il Segalavecchia, il Maggio perugino, la Fiera dei Morti…

La grafica è stata del tutto rinnovata, pur mantenendo la consolidata ripartizione tra la parte calendariale e la parte di approfondimento: nella prima sono ricordati tanti episodi importanti della storia cittadina degli ultimi secoli, e tanti personaggi che di quella storia sono stati protagonisti; nella seconda sono presentate delle schede in cui si mettono a fuoco fatti storici e artistici di rilievo. Perciò quest’anno, nella parte calendariale sono molto numerosi gli artisti ricordati; nella parte di approfondimento, ogni mese presenta una scheda storica, dedicata a un momento significativo nella storia
civile e democratica della città, ed una scheda dedicata ad un artista.

Questi i nomi: Brajo Fuso, Zena Fettucciari Checchi, Romeo Mancini, Francesco Moretti, Enzo Brunori, Giuseppe Frenguelli, Angelo Biscarini, Gerardo Dottori, Mariano Guardabassi, Domenico Bruschi, Matteo Tassi, Annibale Brugnoli.
Le schede storiche e degli artisti sono state realizzate da prestigiosi studiosi ed esperti e da giovani studenti universitari.
Arricchiscono il Calendario le pagine delle sculture pubbliche e cimiteriali, con le foto scattate da Cesare Barbanera.

Infine, una piacevole novità di quest’anno è l’inserimento, accanto alle date che ricordano i principali avvenimenti storici, di un codice QR che permette l’ascolto di un gran numero di canzoni patriottiche, popolari, tradizionali, e della resistenza.

La presentazione del Calendario Civile avverrà giovedì 7 dicembre, alle ore 18,00, alla Sala dei Notari, con l’intervento di Valerio Marinelli, Alessandra Migliorati, Jacopo Manna, Antonella Pesola e il coordinamento di Roberta Perfetti.

L’ingresso è libero

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*