Perugia1416, docufiction Braccio 3.0 con Perugia, Assisi e Spoleto

Perugia1416, docufiction Braccio 3.0 con Perugia, Assisi e Spoleto

Da Perugia ad Assisi, fino a Spoleto, per raccontare le vicende al tempo di Braccio Fortebracci, quindi il territorio umbro e gli antichi mestieri. La seconda parte della docufiction Braccio 3.0, presentata oggi alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, è un prequel che mette in risalto e approfondisce la storia e le cause che hanno portato alla battaglia di Sant’Egidio, mettendo in luce l’arco di tempo dal 1393 al 1416.

Tutto incentrato su un attento lavoro di ricerca, portato avanti in maniera corale da professionisti del settore e appassionati delle rievocazioni. Sullo sfondo, tanti i luoghi immortalati dalle telecamere: dalla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, al Nobile Collegio della Mercanzia, alla Rocca Paolina, al Museo-laboratorio di tessitura a mano Giuditta Brozzetti, alle terre lungo il fiume del castello dell’Oscano, al bosco di San Francesco, ad Assisi, e nello stesso territorio, il Castello di San Gregorio, fin dentro il Museo della Rocca Albornoz di Spoleto.

Tantissimi i rionali coinvolti: almeno un migliaio quelli che hanno dato vita all’edizione 2021 di Perugia 1416, denominata anche quest’anno MedievalWeb; quasi un centinaio, invece, quelli che hanno preso parte alla docufiction, tra “attori” e staff tecnico, riprese, etc.

LEGGI ANCHE – L’Acea Rugby Perugia si presenta alla città, obiettivo i vertici serie A

Un “esercito” di volontari che hanno voluto sostenere il progetto portando in scena i contenuti dei documenti d’archivio (trama e ricerca di Alexio Bachiorri e Giovanni Pedercini), con la scenografia e la ricostruzione storica a cura della Compagnia del Grifoncello.

Una produzione video realizzata dall’APS Perugia 1416 che, nonostante le difficoltà legate al Covid-19, ha volutamente scelto di girare le scene nel periodo estivo e in alcuni luoghi particolari, al di fuori dei confini di Perugia. La docufiction va così a concludere, insieme alla prossima inaugurazione della nuova sede della Associazione, e alla chiusura della mostra di costumi storici contestuale ad “Altera Effigies III” e all’asta di beneficenza dalle fotografie esposte, la sesta edizione di Perugia1416, iniziata a giugno.

Dove vedere Braccio 3.0.

Visto il successo, per il prossimo anno è già in programma una terza puntata che andrà a completare la trilogia che affronterà, in toto, il prima, durante e dopo l’avvento di Braccio Fortebracci.

Poiché le restrizioni agli assembramenti, contro il Covid-19, obbligano gli eventi ad un’organizzazione con ingresso contingentato, la docufiction verrà trasmessa su piccolo schermo di UmbriaTV, giovedì 23 settembre alle ore 21.30; sarà poi visibile online nei canali social Ytube, Facebook, Instagram e nel sito con rimando al canale YouTube Perugia1416.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*