Spoleto, ex Pozzi, chiesto il rinvio a giudizio per Castiglioni

Nel 2014, le indagini avevano portato all’arresto di quattro persone

Spoleto, ex Pozzi, chiesto il rinvio a giudizio per Castiglioni

Spoleto, ex Pozzi, chiesto il rinvio a giudizio per Castiglioni

SPOLETO – La Procura della Repubblica di Varese ha chiesto il rinvio a giudizio per Gianfranco Castiglioni, patron della ex Pozzi di Spoleto. L’accusa di frode fiscale con evasione di 1,2 miliardi e fatture per operazioni inesistenti per 2,4 miliardi. L’inchiesta è stata aperta a Spoleto e chiusa a Varese, dove il fascicolo è stato trasferito per competenza territoriale. Nel 2014, le indagini avevano portato all’arresto di quattro persone, tra cui lo stesso Castiglioni. La richiesta di rinvio a giudizio arriva a pochi giorni dalla scadenza dei termini (31 ottobre) per la vendita della Isotta Fraschini, una delle due imprese del polo metallurgico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*