Nuova vita per i giardini di via Campo Fregoso a Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Nuova vita per i giardini di via Campo Fregoso a Terni

Il trasferimento del Thyrus a Palazzo Spada non è stato un atto di rassegnazione sullo stato di degrado dei giardini di via Campo Fregoso, anzi ha posto con maggiore forza il tema del recupero di questa area verde di valore storico per Terni. Un’altra battaglia vinta: presto inizieranno i lavori di restyling”, dichiara il consigliere di Terni Civica Michele Rossi.

© Protetto da Copyright DMCA

“Fin dal primo atto di indirizzo di fine 2018 con cui proponevo la nuova collocazione della scultura del Thyrus chiedevo che contestualmente – prosegue Michele Rossi –  si procedesse alla riqualificazione totale del giardino di Campo Fregoso che fin da allora lo aveva ospitato e che versava in gravi condizioni di decoro e sicurezza.

MICHELE ROSSI
A chi diceva che con il trasferimento del Thyrus si sarebbero abbandonati definitivamente i giardini di Via L. Campo Fregoso, si risponde con l’avvio dei lavori di restyling Fin dal primo atto di indirizzo di fine 2018 con cui proponevo la nuova collocazione della scultura del Thyrus presso il cortile di Palazzo Spada, chiedevo che contestualmente si procedesse alla riqualificazione totale del giardino di Campo Fregoso che fin da allora lo aveva ospitato e che versava in gravi condizioni di decoro e sicurezza. Una necessità evidente a tutti e più volte denunciata. Ho promesso di spendere lo stesso impegno profuso per il trasferimento della statua per ottenere la riqualificazione dello storico giardino; in risposta alle critiche di chi vedeva in quel trasferimento un atto di resa verso l’abbandono di quello spazio e il suo consolidato degrado. Ed è per questo che nei mesi trascorsi ho più volte sollecitato l’esecutivo ad adoperarsi per ridare a quel luogo caro ai ternani piena sicurezza e decoro, ed ho seguito l’evolversi delle procedure. Oggi accolgo compiacente la notizia ufficiale che tali lavori di restyling complessivi di quello spazio sono stati appaltati e presto saranno avviati. Dall’avvio del cantiere la ditta avrà 60 giorni di tempo per intervenire con vari lavori di manutenzione. Si procederà nello specifico alla piantumazione di nuove essenze arboree ,alla potatura delle esistenti, alla sostituzione di tutte le panchine, alla messa a dimora di rosai e cespugli, alla collocazione di una nuova giostra rotante, al ripristino dei cigli in travertino posti a delimitazione delle aiuole, all’eliminazione delle recinzioni poste a delimitazione delle aiuole, al ripristino della fontana, alla rimodulazione del terreno, alla semina a prato, alla posa in opera di ghiaietto per i viale e le zone pedonali all’interno del giardino e alla rimozione di ceppaglie presenti. Alla fine dell’intervento nel suo complesso quello spazio avrà un nuovo volto finalmente bello e decoroso; la giusta cura che ci permetterà di tornare a frequentarlo con piacere. Sarà anche una area utile per ospitare nuove opere d’arte, come mi auguro avvenga.

Ho promesso di spendere lo stesso impegno profuso per il trasferimento della statua per ottenere la riqualificazione dello storico giardino. Una risposta alle critiche di chi vedeva in quel trasferimento un atto di resa verso l’abbandono di quello spazio e il suo consolidato degrado. Ed è per questo che nei mesi trascorsi ho più volte sollecitato la nostra amministrazione comunale ad adoperarsi per ridare a quel luogo caro ai Ternani piena sicurezza e decoro.

Ho seguito l’evolversi delle procedure. Oggi accolgo con piacere la notizia ufficiale che tali lavori di restyling complessivi di quello spazio sono stati appaltati e presto saranno avviati. Dall’avvio del cantiere la ditta avrà due mesi per effettuare i lavori.

Si procederà alla piantumazione di nuove essenze arboree, alla potatura delle esistenti, alla sostituzione di tutte le panchine, alla messa a dimora di rosai e cespugli, alla collocazione di una nuova giostra rotante, al ripristino dei cigli in travertino posti a delimitazione delle aiuole, al ripristino della fontana, alla rimodulazione del terreno, alla semina a prato, alla posa in opera di ghiaietto per i viale e le zone pedonali interne.

Alla fine dell’intervento quello spazio avrà un nuovo volto finalmente bello e decoroso. Sarà un’area utile anche per ospitare nuove opere d’arte, come mi auguro che avvenga”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*