Terrosi (Lega): Batino si sveglia dal letargo, ma è tardi

da Manuela Puletti, Ufficio stampa Lega
Terrosi (Lega): Batino si sveglia dal letargo, ma è tardi.
“Il Pd perde le elezioni amministrative dopo aver incassato anche la debacle del 4 Marzo scorso ed improvvisamente si accorge dei problemi del Trasimeno”.

Leggi anche -> Paolo Terrosi nuovo responsabile Lega di Castiglione del Lago

Paolo Terrosi commenta così le esternazioni del sindaco Batino circa i recenti risultati elettorali: “Dove è stato il Pd in questi nove anni di amministrazione locale? Il sindaco Batino sembra risvegliarsi dal letargo dopo che i cittadini, stufi del solito sistema di potere, hanno deciso di bocciarli sonoramente.

“Esternazioni fuori luogo”

Appaiono dunque, fuori luogo le esternazioni del sindaco che richiama all’ordine il Pd , quello stesso partito che, numeri alla mano, ha aumentato le tasse, ha reso l’Umbria una mulattiera con la maggior parte delle strade dissestate,  incrementato la disoccupazione giovanile e ridotto l’economia locale ai minimi storici senza contare l’insicurezza percepita dalla cittadinanza a causa di furti o di spaccio di sostanze stupefacenti. In molti comuni dell’Umbria la gente ha deciso di voltare pagina affidandosi a persone umili in grado di ascoltare le esigenze dei cittadini e lavorare per soddisfarle.

Non è un caso che la Lega sia un partito in costante crescita, siamo nati tra la gente e continuiamo a starci, non ci piacciono i palazzi né le segrete stanze. Ci piace fare le cose per bene, non come la rotatoria di Via Roma che è stata fatta due volte, per citare un esempio. Le persone hanno bisogno di risposte e il Pd ha avuto molti anni per darle, peccato sia sempre stato impegnato a spartirsi poltrone o palazzi. Ora è il momento di cambiare pagina e ricominciare dal buon senso

1 Commento

  1. Anche quando era presidente della comunità montana lascio’ un debito abnorme eppure chi ragiona con la testa del partito lo ha votato. Mio nonno mi diceva vai a promuovere l’unità un posto te lo trovano.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*