Federconsumatori nessuna ricostruzione a 3 anni dal terremoto

Federconsumatori nessuna ricostruzione a 3 anni dal terremoto

Federconsumatori nessuna ricostruzione a 3 anni dal terremoto

A tre anni dal sisma in Centro Italia e’ ancora tutto fermo. La priorita’ del Governo dovra’ essere la ricostruzione “per dare un futuro al territorio colpito ed al Paese intero”.

A sottolinearlo e’ Federconsumatori che ricorda gli anniversari, domani e lunedi’ , delle scosse che tre anni fa devastarono il Centro Italia. E osserva in una nota: “Cio’ che piu’ ferisce e sconforta, a distanza di tanto tempo, e’ trovare la situazione del tutto immutata.

Quello che doveva essere e potrebbe essere ‘ il cantiere piu’ grande d’ Europa’ e’ fermo, la ricostruzione non parte e i cittadini, scoraggiati da tale andamento, stanno abbandonando le aree colpite. Rassegnati dall’ immobilismo di chi in campagna elettorale si e’ prodigato in promesse e rassicurazioni, i cittadini di queste aree stanno lasciando la propria memoria e le proprie radici in bali’ a di un triste declino”.

Per l’ associazione, “i dati dimostrano questa allarmante tendenza: solo 941 domande per la ‘ ricostruzione leggera’ sulle 2.846 previste in tutto il cratere sono giunte sul tavolo dell’ ufficio speciale per la ricostruzione. Anche il Presidente della Federalberghi Umbria ha lanciato nei giorni scorsi un importante segnale di allarme, segnalando la difficolta’ di investire in territori ancora devastati e abbandonati”.

 

Commenta per primo

Rispondi