Sicurezza pubblica, Prefettura Terni, intensificate misure di controllo

 
Chiama o scrivi in redazione


Sicurezza pubblica, Prefettura Terni, intensificate misure di controllo

Si è riunito, nella mattinata di odierna, presieduto dal Prefetto di Terni, Emilio Dario Sensi, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al quale hanno partecipato il Presidente della Provincia di Terni, i Sindaci e rappresentanti dei Comuni di Terni, Orvieto, Narni ed Amelia, il Questore e i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

In apertura di seduta, il Prefetto ha rivolto un caloroso saluti a tutti gli intervenuti assicurando, grazie alla imprescindibile collaborazione di Sindaci e Forze dell’Ordine, il massimo impegno a porre la propria azione al servizio della comunità provinciale, al precipuo scopo di avviare un percorso comune volto a promuovere e a garantire condizioni di sempre maggiore tutela dei cittadini.

A tal proposito, il Prefetto, nell’introdurre i contenuti della direttiva emanata lo scorso 28 ottobre, dal Ministro dell’Interno circa le iniziative in materia di sicurezza urbana per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ha invitato i partecipanti a condividere linee di intervento e strategie operative, anche di sicurezza partecipata, volte a contrastare e, ove possibile, a scongiurare, il radicamento di fenomenologie di illegalità, non solo mediante l’azione di prevenzione svolta dalle Forze di Polizia ma anche mettendo sempre più a sistema la collaborazione con gli enti locali.

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti dei Comuni hanno evidenziato i positivi risultati raggiunti grazie all’installazione ed implementazione di sistemi di videosorveglianza anche nei pressi di istituti scolastici e di zone comunali maggiormente esposte a rischi di marginalizzazione e degrado urbano. I vertici delle Forze dell’Ordine hanno enucleato i significativi risultati ottenuti anche grazie alle numerose, mirate straordinarie operazioni di controllo di luoghi maggiormente interessati dal fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti.

Al termine dell’incontro, si è convenuto sulla opportunità di proseguire con le positive iniziative intraprese e di intensificare le misure di controllo del territorio provinciale, allo scopo di perseguire imprescindibili obiettivi di salvaguardia della sicurezza pubblica e nell’ottica di corroborare, attraverso la presenza visibile dello Stato, il senso di sicurezza percepito dai cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*