Affidamento di incarichi di reggenza temporanea, interrogazione di Fiorini

 
Chiama o scrivi in redazione


Emanuele Fiorini chiede chiarezza su conferimento incarico dirigente
Emanuele Fiorini

Affidamento di incarichi di reggenza temporanea, interrogazione di Fiorini

In merito all’affidamento di incarichi di reggenza temporanea che il Sindaco Leonardo Latini, con decreto prot. n. 65810 del 30/04/2019, ha affidato a decorre dal 01.05.2019 al Funzionario amministrativo Dott. Cataldo Renato Bernocco della Direzione Affari Istituzionali e Generali; al Funzionario amministrativo Dott.ssa Stefania Finocchio della Direzione attività Finanziarie; al Funzionario Amministrativo Dott. Marco Fattore della Direzione Pianificazione Territoriale – Edilizia Privata; al funzionario tecnico arch. Mauro Manciucca della direzione Ambiente, incarichi dirigenziali di reggenza temporanea affidati fino alla data di assunzione in servizio del vincitore della relativa procedura concorsuale, il Consigliere Comunale Emanuele Fiorini ha inoltrato un’interrogazione urgente per avere dei chiarimenti sottolineando come il Commissario straordinario Antonino Cufalo, con apposita direttiva al Dirigente della Direzione Personale Organizzazione del 29/03/2018 prot. n. 42667, avesse dettato tempi certi per le procedure di concorso avviate e stabilito che, comunque, la decorrenza infruttuosa dei suddetti termini avrebbe comportato la decadenza ex officio delle due reggenze attribuite alla Dott.sa Stefania Finocchio e al Dott. Marco Fattore, reggenze successivamente revocate dallo stesso Commissario.

© Protetto da Copyright DMCA

Fiorini vuol sapere quali provvedimenti il Sindaco intende adottare, tenuto conto del considerevole lasso temporale durante il quale si protraggono le reggenze che vengono conferite dal 2017, del carattere eccezionale, straordinario e temporaneo dell’istituto della reggenza il ricorso al quale è consentito solo allorquando contenuto entro determinati e delimitati limiti temporali, della revoca di alcune procedure concorsuali e della nota inviata dal Ministero dell’Interno avente n. prot. 79349 del 8.06.2018.

Il consigliere comunale domanda anche perché l’Amministrazione non abbia provveduto ad individuare i dirigenti mediante la procedura indicata dal Ministero dell’Interno (ex art. 19, comma 6 del D.Lgs. n. 165/2001) e infine come intende comportarsi l’Amministrazione in riferimento ai conflitti di interesse che potrebbero presentarsi nel momento in cui i funzionari comunali incaricati delle reggenze senza selezione partecipassero ai concorsi per dirigenti. “Secondo me, afferma Emanuele Fiorini, emerge una possibile illegittimità nell’affidamento degli incarichi di reggenza, nonché un ennesimo spreco di risorse pubbliche”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*