Volley, Sir Safety, Perugia batte Siena e resta in vetta

Volley, Sir Safety, Perugia batte Siena e resta in vetta

Volley, Sir Safety, Perugia batte Siena e resta in vetta Non molla la vetta della classifica la Sir Safety Conad Perugia! I Block Devils di Lorenzo Bernardi (alla 100esima sulla panchina bianconera) vincono in rimonta con l’Emma Villas Siena, trovano altri tre punti buoni sul loro cammino e rimangono solitari al comando della Superlega dopo cinque giornate.

È stata dura stasera per Perugia contro una Siena determinata e che ha dimostrato qualità importanti a dispetto di una classifica al momento deficitaria. Ma i bianconeri sono stati bravi a tenere botta, a risalire dopo un avvio difficile ed a trovare, nelle fasi concitate del match, il guizzo vincente con le loro armi migliori.

La vince al servizio ed in attacco la Sir! 17 i punti diretti dai nove metri, a cui va aggiunta una pressione costante che alla lunga a fiaccato la seconda linea toscana, mentre sotto rete, grazie alla sapiente regia di capitan De Cecco (anche 2 ace per l’argentino), i frombolieri del presidente Sirci viaggiano a ritmi infernali chiudendo con il 65% di squadra.

Con Leon (23 punti con 4 ace e 3 muri) ed Atanasijevic (18 punti con 3 ace) soliti implacabili realizzatori, è Lanza a strappare gli applausi convinti dei 3300 del PalaBarton. 15 punti per lo schiacciatore bianconero, costante in seconda linea, incisivo in attacco (68% su 19 colpi) e pure lui incisivo dai nove metri (2 ace). Piccinelli, ancora in sestetto per Colaci (ai box per infortunio), tiene bene il campo, Ricci e Podrascanin si confermano una sentenza in primo tempo (100% il primo con 2 muri, 83% il secondo con 4 ace).

Decisivo nell’economia della partita il terzo parziale con Perugia prima avanti fino al 20-15, poi costretta ad inseguire sul 22-24. A quel punto la determinazione dei ragazzi e la qualità messa in campo fa la differenza con la bomba di Leon che chiude 30-28.

Si chiude un’altra pagina di questa stagione per Perugia. E si chiude velocemente perché tra tre giorni la squadra sarà di nuovo in campo per la sesta di andata nell’insidiosa trasferta di Vibo Valentia. Un altro match delicato ed importante dove ci vorrà la miglior Sir per tornare a casa con la vittoria e proseguire la striscia positiva.

IL MATCH

Formazione annunciata per il “centenario” Lorenzo Bernardi con Piccinelli a guidare la seconda linea. Il muro di Leon nello scontro cubano con Hernandez apre il parziale (1-0). Break degli ospiti con Ishikawa (2-3). L’ace di Leon capovolge (4-3), i due consecutivi di Gladyr riportano avanti i toscani (4-6). Altro ace, con l’aiuto del nastro, di Marouf (5-8). Maruotti mantiene il vantaggio senese (7-10), due punti di Maruof ed il contrattacco di Ishikawa propiziano l’allungo Emma Villas (9-15). Ancora un ace di Gladyr (10-17). Un ispirato Lanza (due attacchi ed un ace) consente ai Block Devils di accorciare (16-19). Ace di Podrascanin (18-20). Ace di Atanasijevic (20-21). Lo smash di Lanza su servizio di Della Lunga pareggia (23-23). Fuori il servizio di Della Lunga, set point Siena (23-24). La chiude Ishikawa (23-25).

Parte in quarta Perugia nella seconda frazione. Il turno al servizio di Leon scava subito il solco (8-2). Diagonale vincente di Lanza, poi ace di De Cecco (11-4). Leon mette il muro del 15-6. Ace di Podrascanin, poi primo tempo di Ricci, poi ancora ace di Podrascanin e poi muro di Atanasijevic (20-6). Il set è saldamente nelle mani di Perugia che chiude con il maniout di Lanza (25-11).

I Block Devils spingono forte anche in avvio di terzo parziale con il muro protagonista (8-4). Podrascanin in primo tempo mantiene le quattro lunghezze di vantaggio (11-7). Siena torna a contatto con il muro di Maruotti e l’ace di Hernandez (11-10). Perugia riparte con l’attacco vincente di Lanza, il muro di Leon e l’ace di Podrascanin (15-10). A segno due volte Atanasijevic da seconda linea (20-15). Siena torna a contatto con i muri di Maruotti ed Hernandez (20-19). Lanza fa ripartire Perugia (21-19). Fuori Leon, si torna in parità (22-22). Avanti Siena con Ishikawa (22-23). Gladyr dà due set point ai suoi (22-24). Leon annulla il primo (23-24) e poi anche il secondo (24-24). Ace di Atanasijevic (25-24). Fuori il servizio successivo (25-25). Ancora Atanasijevic (26-25). Fuori anche Leon dai nove metri (26-26). Sempre Atanasijevic (27-26). Hernandez da posto quattro (27-27). Out il servizio di Ishikawa (28-27). Hernandez al terzo tentativo (28-28). Podrascanin con il primo tempo (29-28). Leon fa esplodere il PalaBarton (30-28).

Gli ace di Atanasijevic e Leon aprono la quarta frazione (6-2). Il muro di Gladyr dimezza (6-4). Mette anche l’ace il centrale toscano (9-8). Ace di Marouf e parità (10-10). È Leon (attacco ed ace) a far ripartire Perugia (13-11). Fuori l’attacco del cubano di Perugia e nuova parità (16-16). Si riscatta subito Leon (18-16). In rete Spadavecchia (20-17). Atanasijevic tiene i tre punti di vantaggio di Perugia (22-19). Entra Della Lunga per il servizio e piazza due ace (24-19). Fuori il servizio di Hernandez, la vetta parla ancora perugino (25-20).

I COMMENTI

Filippo Lanza (Sir Safety Conad Perugia): “Ci sono tante squadre che vogliono metterci in difficoltà. Siena è arrivata qui con la mentalità giusta di non mollare un pallone e di provare a correre più veloce di noi. Siamo stati bravi a non mollare e ci portiamo a casa tre punti importantissimi. La chiave? Certamente il terzo set è stato importante e come squadra nel momento più difficile abbiamo fatto uscire le nostre qualità migliori”.

Andrea Giovi (Emma Villas Siena): “Tralasciando gli ace dove Perugia fa la differenza, abbiamo visto che siamo capaci di tutto. Di giocare con Perugia, di vincere, di perdere un set 30-28 e di perderne uno a 11. Non sappiamo ancora cosa siamo, ci stiamo lavorando. Serve continuità ed ancora non la troviamo. Anche se con Perugia di perdere ci può stare”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – EMMA VILLAS SIENA 3-1

Parziali: 23-25, 25-11, 30-28, 25-20

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 18, Podrascanin 9, Ricci 7, Leon 23, Lanza 15, Piccinelli (libero), Seif, Della Lunga 2, Galassi. N.e.: Hoogendoorn, Gabriele. All. Bernardi, vice all Fontana.

EMMA VILLAS SIENA: Marouf 4, Hernandez 19, Spadavecchia 4, Gladyr 11, Ishikawa 9, Maruotti 8, Giovi (libero), Giraudo, Vedovotto, Cortesia. N.e.: Mattei, Caldelli (libero), Fedrizzi, Johansen. All. Cichello, vice all. Castellaneta.

Arbitri: Sandro La Micela – Gianni Bartolini

LE CIFRE – PERUGIA: 24 b.s., 17 ace, 31% ric. pos., 16% ric. prf., 65% att., 8 muri. SIENA: 18 b.s., 8 ace, 31% ric. pos., 15% ric. prf., 49% att., 6 muri.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*