Trionfo dell’Under 11 Perugia calcio alla Universal Youth Cup

La squadra di Anselmo Gambini e Marco Campese si classifica al 14esimo posto

Trionfo dell’Under 11 Perugia calcio alla Universal Youth Cup

Trionfo dell’Under 11 – In un’atmosfera di festa e applausi, la squadra Under 11 biancorossa, guidata dai maestri Anselmo Gambini e Marco Campese, ha raggiunto un risultato di prestigio nella 12^ edizione della Universal Youth Cup Memorial Dr. Michele Aliboni. Questo torneo, riconosciuto come uno dei più importanti a livello internazionale per questa categoria, vede la partecipazione delle squadre più forti del mondo, tra cui Manchester City, Psg, Nizza, Ajax, Borussia Dortmund, Juventus, Milan, Inter, Bologna, Torino e altre provenienti da Cina, Giappone e Africa.

Il torneo si è svolto durante il periodo pasquale in Versilia, tra Forte dei Marmi, Viareggio e Lido di Camaiore, con la partecipazione di 64 squadre suddivise in 16 gironi. Il formato del torneo ricorda quello della Champions League, con fasce di sorteggio e teste di serie, e partite suddivise in due tempi da 20 minuti ciascuno.

La squadra di Perugia è stata inserita nel girone A insieme a Bologna (testa di serie), Lodigiani e Viareggio. I biancorossi hanno dominato il girone, vincendo tutte le partite e conquistando il primo posto a punteggio pieno. Hanno sconfitto il Viareggio (10-0), il Bologna (3-0, ricevendo gli applausi di tutto lo stadio) e la Lodigiani (5-0).

Il giorno di Pasqua, durante l’ottavo di finale contro la Juventus, i ragazzi di Gambini e Campese hanno dimostrato la loro superiorità, portandosi sul 2-0 prima di subire la rete del 2-1 a fine primo tempo. Nonostante la sconfitta finale per 5-2, i biancorossi hanno dimostrato grande spirito di squadra e determinazione.

Nella giornata di Pasquetta, i biancorossi hanno avuto la loro rivincita, sconfiggendo i tedeschi del Borussia Dortmund per 3-2 ai calci di rigore, dopo un pareggio per 2-2 nei tempi regolamentari.

La squadra Under 11 biancorossa ha chiuso il torneo al 14esimo posto, davanti a squadre di calibro come Borussia, Parma, Bologna, Torino, Ternana, Pisa e i temibili svedesi del Brommapojkarna, dimostrando grande talento e spirito di squadra. Un risultato di cui essere orgogliosi, che testimonia l’impegno e la passione di questi giovani calciatori.
/dal comunicato di Francesco Baldoni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*