Tiro a volo: Tutto pronto per la 2ª Green Cup

TIRO A VOLO(UJ.com3.0) TERNI – Dopo la riuscitissima prima edizione, che nel 2012 portò in Umbria il gotha del Tiro a Volo mondiale prima dei Giochi Olimpici, anche quest’anno il Tav Umbriaverde e il Tav Cascata delle Marmore ospiteranno la Green Cup, gara internazionale di Trap, Skeet e Double Trap.

Sono attesi oltre 160 tiratori provenienti da 22 nazioni per dar vita a quella che è già diventata una tappa classica dei percorsi agonistici internazionali.

Tanti i rappresentanti della nomenclatura mondiale che non si lasceranno sfuggire l’occasione per gareggiare ad alti livelli in impianti di eccellenza come quelli interessati dalle competizioni e per godere delle risorse culturali e paesaggistiche offerte dal cuore verde della nostra nazione.

Ad aprire le danza saranno gli specialisti di Skeet che scenderanno sulle pedane del Tav Cascata delle Marmore di Acquasparta (TR) sabato 18 e domenica 19 maggio. Dopo tre giorni di pausa dedicata gli allenamenti, i riflettori si accenderanno sull’impianto del Tav Umbriaverde di Todi (PG) che accoglierà i tiratori di Double Trap, in gara giovedì 23 maggio, e di Trap, impegnati sabato 25 e domenica 26 maggio.

Molti i nomi eccellenti del panorama azzurro, che approfitteranno di questa occasione per fare un test sulla loro preparazione in vista delle prossime prove di Coppa del Mondo, degli Europei e dei Giochi del Mediterraneo. Tra gli altri, saranno sicuramente in pedana Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP), medaglia d’argento nel Trap ai Giochi Olimpici di Londra 2012, Chiara Cainero (Forestale) di Cavalicco di Tavagnacco (UD), Campionessa Olimpica di Skeet a Pechino 2008, Francesco D’Aniello (Fiamme Oro) di Nettuno (RM), medaglia d’argento nel Double Trap a Pechino 2008, Luigi Agostino Lodde (Esercito) di Ozieri (SS), quinto classificato nello Skeet ai Giochi di Londra, e Daniele Di Spigno (Fiamme Oro) di Terracina (LT), pluricampione del mondo di Double Trap.

Presenti anche i tiratori della Nazionale Universitaria tra i quali i Commissari Tecnici delle discipline olimpiche sceglieranno in questi giorni i portacolori che terranno alto il nome dell’Italia alle Universiadi in programma nel mese di luglio.

“Questa gara rappresenta un fiore all’occhiello per il nostro Paese – ha commentato il Presidente Luciano Rossi durante la presentazione ufficiale dell’evento – L’originalità e la competenza mostrate in questa organizzazione dovrebbero essere esportate in molti altri settori al fine di riscoprire il piacere dell’impegno”.

Un esempio dell’eccellenza italiana che, partendo dallo sport, valorizza il territorio coinvolto dando slancio al turismo.

A chiusura della manifestazione, domenica 26 maggio, le strutture del Tav Umbriaverde ospiteranno anche un raduno Ferrari, emblema della qualità del lavoro italiano, organizzato dal Ferrari Club Roma Appia Antica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*