Sir Safety, una convincente Perugia si impone nell’allenamento congiunto con Ravenna

 
Chiama o scrivi in redazione


Sir Safety, una convincente Perugia si impone nell’allenamento congiunto con Ravenna
Amichevole Sir Safety Conad Perugia vs Consar Ravenna presso PalaBarton Perugia IT, 11 gennaio 2020. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2020-01-11/_NZ61310]

Sir Safety, una convincente Perugia si impone nell’allenamento congiunto con Ravenna

Buon test per la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils, di fronte a circa centocinquanta appassionati saliti al PalaBarton, hanno superato 3-0 la Consar Ravenna nell’ultimo confronto amichevole programmato in questa pausa dagli impegni ufficiali prima della ripresa della Superlega giovedì 16 gennaio a Verona.

© Protetto da Copyright DMCA

Senza i due serbi Atanasijevic e Podrascanin (rientrati a Perugia ed a disposizione da lunedì mattina), Heynen ha ruotato tutti gli uomini a sua disposizione per far prendere ritmo di gioco alla squadra e per testare alcune situazioni di gioco allenate in questo periodo.

28-26, 25-16, 25-19 i parziali dell’amichevole per i bianconeri con i due tecnici che di comune accordo hanno disputato un ulteriore set terminato pure questo a favore di Perugia 25-20.

Parziali dai quali Heynen ha avuto risposte positive dai ragazzi a partire dal servizio. Ben 12 gli ace (a fronte di soli 14 errori) messi a segno da Perugia con i vari Plotnytskyi (3 punti), Hoogendoorn, Zhukouski e Taht (tutti con 2 ace) a fare la parte del leone dai nove metri. È piaciuto molto l’atteggiamento attento e concentrato della squadra, efficace in fase di primo attacco ed equilibrata nella correlazione muro-difesa con Russo protagonista a muro (4 “block” consecutivi nel secondo set) e con De Cecco prima e Zhukouski poi perfetti direttori d’orchestra in cabina di regia.

È Hoogendoorn il best scorer dei suoi con 13 palloni vincenti ed il 58% in attacco, 9 i palloni vincenti di Russo e Plotnytskyi, 8 (con il 67% in primo tempo) per un recuperatissimo Ricci.

Ravenna, presentatasi senza i suoi cinque nazionali impegnati nelle qualificazioni olimpiche e con Lavia presente ma non utilizzato, ha tenuto bene il campo, giocando una bella pallavolo in particolare nel primo e terzo set e mettendo in luce l’opposto classe ‘2001 Tommaso Stefani (11 punti con il 59% in attacco) ed il martello figlio d’arte Francesco Recine (10 punti con il 56% sotto rete). A proposito di figli d’arte, viste le assenze Ravenna ha portato in panchina alcuni giovani tra cui il classe 2004 Alessandro Bovolenta, figlio dell’indimenticato campione azzurro Vigor.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CONSAR RAVENNA 3-0 (4-0)

Parziali: 28-26, 25-16, 25-19 (25-20)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Hoogendoorn 13, Russo 9, Ricci 8, Plotnytskyi 9, Lanza 6, Piccinelli (libero), Zhukouski 2, Leon 5, Taht 3, Colaci (libero), Biglino 3. All. Heynen.

CONSAR RAVENNA: Saitta 1, Stefani 11, Cortesia 8, Bortolozzo 6, Cavuto 7, Recine 10, Marchini (libero), Batak 1. N.e.: Lavia, Bovolenta, Orioli, Baroni (libero). All. Bonitta.

Arbitri: Andrea Bellini – Ina Varfaj

LE CIFRE – PERUGIA: 14 b.s., 12 ace, 72% ric. pos., 32% ric. prf., 57% att., 5 muri. RAVENNA: 12 b.s., 2 ace, 49% ric. pos., 30% ric. prf., 54% att., 5 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*