Perugia, non basta il rigore, al Curi passa il Carpi

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia Calcio, Nesta contento per risultato, ma basta errori stupidi

da Carmine D’Argenio
Perugia, non basta il rigore, al Curi passa il Carpi
È Jelenic a scaldare il motore d’avviamento del match. La lancetta è ancora sui giri dei secondi, quando il numero 20 si affida all’effetto sorpresa e ci riesce almeno fino a Gabriel, l’unico a non farsi ‘imbambolare’ risulta reattivo nell’indirizzare al primo corner di gara, il pallone. Il centro della difesa affidato da Nesta a Cremonesi. Gyomber guadagna il centro-sinistra. Scivola a destra Ngawa, che a giocare in orizzontale, non passano dieci minuti che commette l’errore di passaggio sul medio-lungo. Non è il solo. Il primo quarto d’ora passa tra una serie di tentativi falliti in fase di impostazione anche sul corto.

© Protetto da Copyright DMCA

Ad esser più avanzato sulla tre quarti è il Carpi. Mazzocchi e Moscati su una catena si appiattiscono.  A sinistra Falasco e Dragomir non riescono ad ‘imbastire’. Kingsley corre come un dannato, ma trova zero palloni ‘ripuliti’. Il solo Melchiorri davanti non può dialogare con nessuno. Bianco da regista non fa alzare una sola volta la squadra. 40′ è il minuto che in queste condizioni portano Kingsley a non impegnar nemmeno Colombi con colpo di testa direttamente fuori, nonostante l’imbeccata perfetta di Moscati. Il clamore non finisce lì, perché al 41′ Mazzocchi riesce a farsi atterrare in area, squarciando la difesa ospite che lo chiude in seconda battuta con netto fallo di ritorno di Pezzi. Proprio Moscati senza rincorsa, con due passi da fermo, manda l’occasione di rigore alle ortiche. Secondo tempo che inizia a rimbalzo si lanci lunghi.

Al 6′ Gabriel impegnato in uscita a sventare su calcio d’angolo. Al 9′ Castori non intende cambiare, ma inserisce la forza fresca Arrighini, chiamando a se’ Concas. Nesta risponde al 14′ con Verre per Dragomir. Cambi che non sbilanciano i reparti. Si gioca sugli errori. Al 20′ Pezzi resta ‘stirato’ su intervento a difendere la propria area. Subentra Buongiorno.

Al 22′ è Nesta ad osare: esce Moscati entra Vido. Per portare un effettivo al di là della linea dei difensori ed uscire dal fazzoletto di combattimento dei venti metri di gioco, occorre affiancare profondità a Melchiorri. Così al 26′ Vido fa quello che non è stato fatto per tutto il tempo: porta palla verticalizzando per Melchiorri. Questi va allo scontro con Colombi, non riuscendo a superarlo. È l’occasione che fa espellere per proteste Castori.  31′ arriva il goal del Carpi. Mokulu raccoglie l’invito a nozze di una sponda di testa, e con collopiede calibrato, mira, colpisce è affonda Gabriel alla sua sinistra.

Castori: “Richiamavo la difesa e sono stato espulso per esser uscito dall’area tecnica. Sono solo da sei giorni a Carpi, e sono contento perché rivediamo la luce.”

Nesta: “Sconfitta senza scuse. Dobbiamo lavorare per migliorare molto. Con Vido qualcosa in più abbiamo fatto.”

Perugia-Carpi 0-1 (primo tempo 0-0)

Marcatore: 31′ St Mokulu

Perugia (3-5-2): Gabriel; Ngawa, Cremonesi, Gyomber; Mazzocchi, Moscati (69′ Vido), Bianco, Dragomir (60′ Verre), Falasco (80′ Mustacchio); Melchiorri, Kingsley. All. Nesta.

Carpi (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Poli, Pezzi (67′ Buongiorno); Jelenic (82′ Di Noia), Sabbione, Mbaye, Pasciuti, Concas (55′ Arrighini), Mokulu. All. Castori.

Arbitro: Antonio Rapuano di Rimini

Ammoniti:  Mokulu (C), Bianco (P)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*