Perugia è una roccia, 0-3 a Vibo e vetta consolidata

Perugia è una roccia, 0-3 a Vibo e vetta consolidata. Match duro per i Block Devils che si confermano squadra quadrata e solida
"NO WAR" il messaggio del BlockDevils a fine gara durante Tonno Callipo Calabria VIBO VALENTIA - Sir Safety Conad PERUGIA, 10ª giornata di ritorno Superlega Credem Banca, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 2021-22. presso PalaMaiata Vibo Valentia IT, 27 febbraio 2022. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2022-02-27/_MB68957]

Perugia è una roccia, 0-3 a Vibo e vetta consolidata

 Match duro per i Block Devils che si confermano squadra quadrata e solida, trovano la ventesima vittoria in Superlega e rimangono saldi al comando della classifica. Mvp un sontuoso Rychlicki, ottimo Travica in regia. Nel terzo set si rivede anche Giannelli. Da martedì mattina si torna in palestra per preparare la Final Four di Coppa Italia –

VIBO VALENTIA – Ventesima vittoria e vetta della classifica di Superlega ben salda per la Sir Safety Conad Perugia che espugna il PalaMaiata di Vibo Valentia, sconfigge in tre set combattuti i padroni di casa della Tonno Callipo e mette un bel mattone per la conquista del primo posto alla fine della regular season.


Fonte Ufficio Stampa
Sir Safety Conad Perugia


Prova di forza importante dei Block Devils al cospetto di una squadra in forma ed in lotta per la salvezza. Ma i bianconeri, soffrendo in alcuni frangenti del match come è giusto che sia, trovano anche oggi energie e risorse tecniche per girare l’inerzia della partita a loro favore, in particolare nel primo set (a conti fatti decisivo) quando, sotto 21-17, piazzano un break con Leon al servizio e chiudono ai vantaggi 25-27 con un contrattacco dello stesso capitano bianconero.

Con numeri in attacco in equilibrio e con Vibo che fa meglio a muro (8 vincenti contro i 5 di Perugia), i Block Devils fanno la differenza nella sfida in battuta e ricezione. 3 gli ace di Vibo (a fronte di 17 errori) contro una Sir che chiude con 8 ace ed 8 errori, mentre in seconda linea il 50% di positiva (contro il 40% dei calabresi) consente uno sviluppo fluido del gioco d’attacco.

Mvp senza discussione per Kamil Rychlicki. L’opposto lussemburghese si carica sulle spalle l’attacco di Perugia, chiude con 18 punti, con il 60% in attacco, con un ace e con due muri vincenti. Doppia cifra in casa bianconera anche per Leon (14 punti con 3 ace) ed Anderson (10 palloni vincenti con 2 ace), molto bene ancora Travica in regia e Colaci in seconda linea. Nel finale del terzo set si è rivisto anche Giannelli che, dopo qualche problema di natura fisica, è tornato a disposizione di Grbic ed ha dato la spinta decisiva per la conquista del parziale.

Rientro in serata a Perugia per i Block Devils. Domani giorno di riposo e recupero, da martedì mattina si torna al PalaBarton per preparare nel migliore dei modi la Final Four di Coppa Italia in programma nel prossimo fine settimana alla Unipol Arena di Bologna.

IL MATCH

Stessa formazione di mercoledì per Grbic con Travica in regia. Primo break per i padroni di casa con il muro (3-2). L’ace di Leon capovolge (3-4). Il contrattacco di Flavio rimette avanti Vibo (6-5). Fulmine di Leon e parità (8-8). Break Vibo ancora con il muro e l’errore in attacco bianconero (11-8). Ace di Fromm con l’ausilio del nastro (14-10). Rychlicki dimezza (14-12). Ancora Rychlicki in contrattacco per il -1 (16-15). Nishida riporta a +3 i suoi (19-16). Scatenato l’opposto giapponese (21-17). Doppio ace di Leon, poi Anderson (21-21). Out Nishida, set point Perugia (23-24). Flavio porta il set ai vantaggi (24-24). In rete Gargiulo, fuori Anderson (25-25). Maniout di Leon (25-26). Ancora il capitano bianconero in contrattacco per il vantaggio Perugia (25-27).

Si riparte con grande equilibrio (2-2). Muro vincente, il primo del match per Perugia, firmato Travica (4-5). Ancora un muro, stavolta di Rychlicki (5-7). L’ace di Mauricio Borges impatta (8-8). Cade il pallonetto di Anderson, Perugia riparte (10-13). In rete l’attacco di prima intenzione di Saitta (12-16). Smash di Mengozzi (13-18). Il contrattacco di Fromm accorcia (16-19). Fuori la pipe di Anderson (18-20). Non tocca il muro l’attacco di Nishida (18-22). Travica di seconda intenzione (19-23). Entra Plotnytskyi e mette l’ace che porta Perugia al set point (19-24). Nelli e Mauricio Borges annullano i primi due (21-24). Al terzo tentativo è Rychlicki a propiziare il raddoppio bianconero (21-25).
Tre muri vincenti lanciano Vibo in avvio di terzo parziale (3-0). Rychlicki accorcia con il muro (4-3). Tocca l’astina l’attacco dell’opposto lussemburghese (7-4). Altro muro di Vibo (9-5). Anderson e Travica rimettono in pista Perugia, il muro di Mengozzi firma la parità (9-9). Vibo riparte con Fromm (13-11). In rete Leon (15-12). Ace di Rychlicki, poi maniout di Leon (15-15). Sul 17-16 dentro Giannelli per Travica. Mette subito l’ace il regista bianconero (18-19). Fallo di doppia di Saitta (18-20). Il turno al servizio di Mauricio Borges vuol dire parità (21-21). Anderson a segno con il maniout e poi due volte dai nove metri (21-24). Basic dentro accorcia (23-24). Al terzo tentativo Leon buca il taraflex e chiude la contesa (23-25).

I COMMENTI

Nikola Grbic (Sir Safety Conad Perugia): “La classifica mi interessa fino a un certo punto, mi interessa invece che oggi abbiamo fatto un bel lavoro di squadra. Non era semplice, in settimana abbiamo potuto fare pochi allenamenti, non ci siamo allenati stamattina a Vibo. Sono soddisfatto soprattutto del primo set in cui eravamo sotto e che abbiamo recuperato con il gioco e vinto meritatamente. Mi fa piacere anche l’ingresso nel terzo set di Simone (Giannelli, ndr) che non si allena da una settimana ed ha aiutato la squadra. Siamo fortunati ad avere una panchina così lunga con giocatori che possono dare una mano in ogni occasione e sono contento ed orgoglioso del gruppo che non si piange addosso nelle difficoltà, ma va in campo e gioca”.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3
Parziali: 25-27, 21-25, 23-25
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Saitta, Nishida 20, Candellaro 3, Flavio 11, Fromm 14, Mauricio Borges 6, Rizzo (libero), Nelli, Gargiulo, Partenio, Basic 1. N.e.: Nicotra, Condorelli (libero). All. Baldovin, vice all. Guarnieri.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 3, Rychlicki 18, Mengozzi 3, Solè 3, Leon 14, Anderson 10, Colaci (libero), Giannelli 1, Plotnytskyi 1. N.e.: Ter Horst, Ricci, Piccinelli (libero), Dardzans. All. Grbic, vice all Valentini.
Arbitri: Roberto Boris – Mariano Gasparro
LE CIFRE – VIBO: 17 b.s., 3 ace, 40% ric. pos., 16% ric. prf., 50% att., 8 muri. PERUGIA: 8 b.s., 8 ace, 50% ric. pos., 31% ric. prf., 51% att., 5 muri.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*