GRIFO KO: IL FIRENZE CALA IL TRIS

Grifo Perugia (11)Doveva essere l’occasione per ritrovare un risultato positivo casalingo, dopo la scoppola subito contro il Mozzanica quindici giorni prima, invece la Grifo è caduta nuovamente davanti al proprio pubblico. Contro il Firenze, le ragazze di Sciurpa sono state protagoniste di una prova opaca, sul piano del gioco e del carattere. Le toscane, messe meglio fisicamente e tatticamente, ne hanno approfittato raccogliendo meritatamente i tre punti e chiudendo la pratica già nel primo tempo. La formazione biancorossa, reduce dal bel pareggio in terra friulana contro il Chiasiellis, si è ripresentata al degli “Ornari” con il nuovo modulo, 4-4-2 e con la rientrante Saravalle al centro della difesa e Cianci al posto dell’acciaccata Monetini. Davanti la coppia Proietti e Pugnali, mentre in mezzo spazio al duo Fiorucci-Pederzoli, con Natalizi e Ricci sugli esterni. L’avvio di gara è di marca perugina, ma il Firenze non tarda a venire fuori. Razzolini e Rinaldi sono in giornata e mettono più volta in apprensione la retroguardia biancorossa. Al 17’ la stessa Rinaldi sfiora il gol di testa, mentre una manciata di secondi più tardi è Razzolini a calciare centralmente da buona posizione. Il vantaggio ospite è nell’aria e arriva inesorabile al 27’: Rinaldi ancora protagonista con un assist, Ferrati è pronta al tap-in vincente, ma viene anticipata da Bianca Parise che involontariamente spedisce la palla in rete. Firenze avanti e Grifo sotto shock. A tal punto che passano poco più di dieci minuti dal raddoppio toscano. Orlandi trova i guantoni di Elisa Monsignori, ma sulla ribattuta Adami non sbaglia. Sciurpa vede le brutte e ordina il 4-3-3. Natalizi in chiusura di frazione ci prova con un calcio di punizione, con la palla che sfila a lato. Nella ripresa, la Grifo entra in campo più convinta. Monetini prende il posto di Cianci e al 9’ Parise ha l’occasione per accorciare le distanze: il suo tiro però è troppo strozzato e finisce sul fondo. Al 15’ ci riprova Natalizi, ma senza successo. Il Firenze controlla e nel finale torna a farsi pericoloso: al 36’ Ferrati fa tutto bene tranne la conclusione, ma al 43’ la numero undici gigliata sigla il tris con un preciso destro. La Grifo è al tappeto: la sconfitta brucia davvero e apre qualche riflessione sul futuro. Non sono certo queste le prestazioni che consentiranno alla truppa di Sciurpa di conquistarsi un altro anno nella massima serie.

INTERVISTE

Giacomo Sciurpa, tecnico della Grifo Perugia: “E’ una sconfitta ampiamente meritata, che evidenzia le nostra difficoltà fisiche, contro avversari più tonici e predisposti a dare battaglia in campo. Complimenti al Firenze che ha dimostrato di essere un’ottima squadra. Noi, invece, dobbiamo continuare a lavorare sodo, soprattutto sul piano mentale, anche se nel secondo tempo la reazione c’è stata e abbiamo sbagliato il gol che ci avrebbe consentito di riaprire la partita”. 

IL TABELLINO

GRIFO PERUGIA  – FIRENZE 0-3 (0-2)

GRIFO PERUGIA (4-4-2): Monsignori; Parise, Ferretti (25’ st Fiorucci G.), Saravalle, Cianci (1’ st Monetini); Ricci (42’ st Bordellini), Pederzoli, Fiorucci C., Natalizi; Proietti, Pugnali. A disp.: Cucchiarini. Bianchi. All.: Sciurpa.

FIRENZE (5-3-2): Matsubajashi; Corsiani, Benucci, Binazzi, Tortelli (46’ st Baldini), Fusini (28’ st Esperti); Ferrati, Orlandi, Adami; Razzolini, Rinaldi (47’ st Cinotti). A disp.: Valgimigli, Parrini, Borghesi. All.: Fattori.

ARBITRO: Didu di Jesi (Coccia – Bianchi)

MARCATORI: 27′ pt Parise (aut) (FI), 38′ pt Adami (FI), 43’ st Ferrati (FI)

NOTE: spettatori 100 circa. Ammoniti: Ricci e Parise (GP), Fusini (FI). Angoli 2-3. Recupero: 1’pt, 3’ st.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*